Eurolega: l'Olimpia Milano batte il Panathinaikos 79-78

olimpia milano

Claudio Barbieri

©Ansa

Arriva all'OAKA di Atene il secondo successo consecutivo in Europa dell'AX targata Ettore Messina: Panathinaikos battuto 79-78 grazie a due liberi di Moraschini a 8'' dalla sirena. Decisivi i 18 punti di Micov e i 17 del solito Scola

Colpaccio dell'Olimpia Milano, che batte a domicilio il Panathinaikos per 79-78 nel 3° turno di Eurolega. A OAKA, la squadra di Ettore Messina ancora priva degli infortunati Gudaitis, Nedovic e Mack, butta il cuore oltre l'ostacolo giocando una partita intensa, non priva di smagliature, ma lottando su ogni pallone e venendo premiata a 8'' dalla sirena con uno degli uomini più discussi di questo inizio di stagione, Moraschini, che con il 2/2 ai liberi regala la seconda affermazione europea consecutiva dopo quella contro lo Zalgiris. Padroni di casa traditi dal tiro dalla lunga (3/20) e dall'errore nel finale di quel Calathes (23 punti) fin lì quasi perfetto. Bene per Milano i soliti Micov (18 punti e i canestri decisivi nel finale), Scola (17 punti e 9 rimbalzi) e Rodriguez (10 punti e 5 assist), con Roll chirurgico e letale al tiro (16 punti e 4/7 da tre). Milano torna in campo venerdì 25 ottobre al Forum per sfidare il Fenerbahce di Gigi Datome e Zelimir Obradovic. 

Panathinaikos-Olimpia Milano, la cronaca

Messina sceglie un quintetto atipico, senza lunghi di ruolo e con Micov in guardia. Proprio il serbo e Scola (11 punti) guidano il primo allungo milanese a metà del primo periodo (10-15 al 5'). E' però solo un fuoco di paglia, con il Pana che piazza un parziale di 8-0 grazie al dominio sotto i tabelloni, rimettendosi in carreggiata con 4 rimbalzi offensivi. Il Chacho Rodriguez si accende nel finale e Milano è di nuovo avanti alla sirena del 1° quarto (20-24). I padroni di casa, con il solito Calathes sugli scudi, mettono grande energia in ogni giocata, mentre l'AX in attacco è solo Roll (30-30 al 15'). Messina butta tutti nella mischia, con Milano graziata dalla mano di pietra dei padroni di casa dalla lunga (1/10): Scola insegna basket (13 punti e 7 rimbalzi) e tiene a contatto i suoi (38-38 al 20').

Sulla falsariga di quanto accaduto nel 1° quarto, sono Micov e Scola a tenere in vita Milano, mentre il Pana si affida a un Wiley scatenato (6 rimbalzi offensivi), che accende l'OAKA per il sorpasso dei verdi a metà del 3° periodo (50-49 al 25'). I greci non segnano mai da dietro l'arco (1/13), mentre l'AX fa male (61%) e ne approfitta per il 57-61 dell'ultimo mini intervallo. Calathes si mette in proprio con un paio di magie, ma è l'energia dei padroni di casa a fare la differenza, per il break iniziale di 11-0 che ribalta completamente l'inerzia del match (68-61 al 34'). Quando Milano sembra alle corde, sono tre triple consecutive a rimetterla in carreggiata (78-77 al 39') per un finale punto a punto che sembrava insperato. Moraschini è glaciale con il 2/2 dalla lunetta a 8'' dalla sirena per il sorpasso biancorosso (78-79): Calathes invece sbaglia il tiro della vittoria e l'Olimpia che porta a casa una vittoria fondamentale per morale e classifica. 

 

Panathinaikos: Calathes 23 punti, Wiley 17
Milano: Micov 18, Scola 17, Roll 16, Rodriguez 10

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche