Eurolega: l'Olimpia Milano perde con il Fenerbahce 73-64

Basket

Claudio Barbieri

©Ansa

L'AX esce battuta anche da Istanbul, dove incassa il terzo ko consecutivo per mano del Fenerbahce di Obradovic e Datome. Nel 73-64 finale pesano un primo quarto da incubo e la pessima percentuale da tre punti. Inutili i 19 punti di Tarczewski

L'Olimpia Milano perde 73-64 con il Fenerbahce nel 21° turno di Eurolega. La squadra di Ettore Messina, ancora priva degli infortunati Brooks e Moraschini, incassa il terzo ko consecutivo in Europa dopo quelli con Efes e Maccabi. Sconfitta a testa alta, se così si può definire, con l'AX che ha pagato un primo quarto da incubo (24-15) e una pessima percentuale da tre punti (18% con 3/16), solitamente arma mortifera dei biancorossi. Inutile la super partita di Tarczewski, a referto con 19 punti (9/11 dal campo) e 9 rimbalzi, mentre Rodriguez è stato limitato a 9 punti (4/13 e 6 assist). Milano, che al 38' era ancora a un possesso di distanza dalla corazzata turca, va sotto il 50% di vittorie (10-11), ma tiene la differenza canestri favorevoli con la squadra di Obradovic (9-12). L'AX torna in campo la prossima settimana quando ospiterà al Forum il Bayern Monaco, partita da vincere assolutamente per non perdere il treno playoff

Fenerbahce-Olimpia Milano, la cronaca

Le furibonde difese di inizio partita producono il primo canestro dopo ben 3' di gioco.  Datome è subito molto caldo (5 punti), ma Sykes risponde colpo su colpo e l'AX tiene botta all'impatto dei 13mila della Ulker Arena (8-7 al 4'). Quando il capitano azzurro si prende una pausa, è De Colo a cominciare a macinare gioco, per il 16-13 del Fenerbahce dopo 7'. Rodriguez esce dalla panca ma non incide, Scola non è mai coinvolto e così i turchi, che tirano il 50% dalla lunga, piazzano un parziale di 12-2 che li porta sul 24-15 a fine primo periodo. L'Olimpia stringe le maglie in difesa, con i turchi che restano a secco per i primi 4' del secondo quarto, ma non ne approfitta a causa delle scarse percentuali dal campo (45%) per il 26-17 al 15'. Bastano però un paio di canestri agli uomini di Obradovic per accendersi e scappare in un amen sul +17 (37-20 al 17'), complici anche le 8 palle perse biancorosse. Il primo squillo del Chacho è tardivo, ma scrolla una Milano che riesce a rientrare in qualche modo (41-31 al 20') proprio prima dell'intervallo lungo. 

Messina è costretto a richiamare in panca un Sykes gravato da 3 falli, con Sloukas che ne approfitta per spiegare pallacanestro a ogni azione per il nuovo +14 del Fener (51-37 al 25'). Milano però ha una reazione d'orgoglio: il Chacho torna finalmente sui suoi livelli abituali, Tarczewski fa la voce grossa sotto i tabelloni e l'AX rientra in singola cifra di svantaggio all'ultimo mini riposo (56-47 al 30'). Appena le percentuali da dietro l'arco dei giallublu scendono, l'Olimpia torna fino al -2 (60-58 al 35'), terrorizzando Obradovic e la Ulker Arena. Micov (2 punti e 1/7) sbaglia un paio di triple aperte che avrebbero permesso ai suoi di restare a contatto, Datome, De Colo e Sloukas invece bucano la retina: il Fenerbahce controlla nel finale, vince 73-64 e rifila a Milano la terza sconfitta consecutiva. 

 

Fenerbahce: Datome 14 punti, De Colo 12, Sloukas, Kalinic e Vesely 10
Milano: Tarczewski 19, Rodriguez e Sykes 9

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.