user
27 dicembre 2017

Newcastle-Manchester City 0-1: Sterling piega i Magpies. GOL E HIGHLIGHTS

print-icon

Il 13° gol in Premier dell'esterno ex Liverpool permette ai Citizens di aumentare a 15 i punti di vantaggio sullo United. Nel primo tempo due pali di Aguero, nella ripresa tocca a De Bruyne colpire il legno. Per la squadra di Guardiola 20° risultato utile di fila contro il Newcastle, 18^ vittoria consecutiva in questo campionato

CLICCA QUI PER LA CRONACA DI NEWCASTLE-MANCHESTER CITY

NEWCASTLE-MANCHESTER CITY 0-1

31' Sterling

TABELLINO

Newcastle (4-4-1-1): Elliot; Yedlin, Lascelles, Mbemba (78' Merino), Dummett; Manquillo, Murphy, Diame, Aarons (71' Atsu); Shelvey; Joselu (61' Gayle).

Manchester City (4-3-3): Ederson; Walker, Kompany (11' Gabriel Jesus), Otamendi, Danilo; De Bruyne, Fernandinho, Gundogan; Bernardo Silva (82' Sanè), Aguero (77' Mangala), Sterling.

Ammoniti: 75' Gayle

Non conosce tregua il cammino del Manchester City che a Newcastle porta a casa la 19^ vittoria su 20 in campionato e allunga a +15 sullo United di Mourinho. La squadra di Guardiola domina in lungo e largo fin dall’inizio ma, dopo aver colpito due legni, ma riesce a sbloccare il risultato solo dopo la mezz’ora grazie al tocco volante preciso di Sterling. Il copione del match rimane lo stesso anche nei secondi 45 minuti, con De Bruyne che prende il terzo palo e non riesce a trovare il gol della sicurezza. Il Newcastle di Benitez non molla ma la buona volontà non basta a strappare un pareggio. I bianconeri restano a quota 19 punti in classifica, solo due di vantaggio sulla zona retrocessione. Per i Citizens è il 20° risultato utile di fila contro i Magpies (17 vittorie e 3 pareggi) dal 2005 ad oggi.

Primo tempo

Guardiola sceglie la difesa a 4, con Danilo preferito a Delph sulla fascia mancina e Aguero come unica punta. Benitez propone invece una formazione abbottonata con Shelvey in appoggio a Joselu. L’ex Liverpool al fischio d’inizio prova subito, senza riuscirci, a beffare Ederson da centrocampo. Diventa il primo e unico tentativo del Newcastle in quasi tutto il primo tempo. Il City infatti domina fin dalle prime battute di gioco e fa capire subito le proprie intenzioni all’avversario, con Aguero che al 7’ riceve la verticalizzazione di Fernandinho e colpisce al volo il palo, sprecando una grande opportunità. Subito dopo ci riprova De Bruyne con il suo sinistro magico dal limite dell’area, ma la sfera che sorvola di poco la traversa. Guardiola è costretto subito alla prima sostituzione: fuori l’infortunato Kompany e dentro Gabriel Jesus, con conseguente arretramento in difesa di Fernandinho e cambio di modulo. I Citizens si rendono pericolosissimi anche sulle palle ferme. Da una di queste Aguero svetta di testa e chiama al miracolo Elliot che devia in angolo. Il Kun si traveste poi da uomo assist e prova a mandare in porta Gabriel Jesus, fermato dall’uscita bassa del portiere bianconero. Alla mezz’ora invece il centravanti argentino decide di fare tutto da solo e sfodera un violento destro da circa 25 metri che, per la seconda volta, scheggia il palo. Il City stramerita il gol e lo trova 60 secondi dopo: De Bruyne pesca Sterling alle spalle della difesa e l’esterno ex Liverpool punisce Elliot con una conclusione volante sul primo palo. Per lui è la rete numero 13 in questa Premier. Lo schiaffo della rete subita sveglia il Newcastle che va subito a un passo dal pari: Walker scivola clamorosamente, la palla finisce su Aarons che, con un cucchiaio, prova a battere Ederson ma per sua sfortuna trova la testa di Otamendi sulla linea di porta a negargli la gioia del gol. I Magpies alzano il baricentro e su azione d’angolo rischiano di incassare la seconda rete in contropiede. Per loro fortuna questa sera Aguero non è letale. Nel finale di primo tempo arriva anche la chance della doppietta per Sterling, il cui tentativo viene respinto dal portiere bianconero.

        

Secondo tempo

L’autore del gol parte forte anche nella ripresa mettendo subito scompiglio nella difesa di casa, con un doppio passo e un tiro cross che Aguero, per questione di centimetri, non riesce a trasformare in rete. Tocca poi a De Bruyne provarci ma, dopo lo scambio stretto con Gabriel Jesus, svirgola con il sinistro da buona posizione. Molto più incisivo è invece il suo tentativo con l’altro piede alla metà del secondo tempo: il belga ha il tempo di prendere la mira dai 25 metri, ma il suo destro si stampa ancora sul palo, il terzo di giornata per i Citizens. Il Newcastle rimane in partita ma non riesce a creare fastidi dalle parti di Ederson. A un quarto d’ora dal termine Gayle, entrato al posto di Joselu, prova a ingannare l’arbitro per guadagnarsi il rigore ma il direttore di gara non ci casca e la simulazione gli costa l’ammonizione. Benitez prova anche a giocarsi le carte Atsu e Merino, ma nessuno di loro riesce a scardinare la difesa di Guardiola. L’unica potenziale occasione capita sulla testa di Gayle che però non riesce a imprimere forza e precisione alla conclusione. L’allenatore spagnolo si copre inserendo Mangala per Aguero e riesce a mantenere fino alla fine il gol di vantaggio. Vince il City e lascia il vuoto alle sue spalle, rimanendo l’unica squadra nei principali campionati europei ad aver vinto tutte le trasferte stagionali. 

    

    

Tutti i gol della Premier League

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi