user
22 agosto 2018

Dele Alli, svelato il perché dell'esultanza

print-icon

Un calciatore nigeriano, Felix Orode, ha svelato il perché dell'esultanza di Dele Alli: alla base ci sarebbe una nobile e profonda motivazione

DELE ALLI SVELA LA NUOVA IMPOSSIBILE ESULTANZA

DELE ALLI E L'ESULTANZA IMPOSSIBILE: NESSUNO RIESCE A IMITARLO

Dal momento della rete contro il Newcastle realizzata nella prima gara di Premier League della stagione non si parla d'altro: l'esultanza 'impossibile' di Dele Alli è diventata ormai virale sul web, tanto da trasformarsi in un vero e proprio challenge. Per festeggiare, il centrocampista inglese circonda l'occhio con indice e pollice, salvo voi appoggiare le altre tre dita della mano sulla fronte. Un gesto all'apparenza di facile emulazione, ma che poi così tanto spontaneo non è affatto. Basta vedere i tentativi mal riusciti di imitare il calciatore del Tottenham da parte di tifosi, compagni di squadra e avversari. Ma qual è il significato di questa particolarissima esultanza di Dele Alli? Tante le versioni che circolano sul web, ma a provare a dare una spiegazione ci ha pensato Felix Orode, centrocampista nigeriano del San Lorenzo, attraverso un messaggio pubblicato su Twitter.

Un significato nobile dietro l'esultanza di Dele Alli?

"Si dice che il famoso festeggiamento di Dele Alli, molto popolare per essere diventato un challenge, abbia un significato abbastanza grande e importante. Il giocatore, naturalizzato inglese, ha origini nigeriane e in Nigeria si commettono fatti atroci per l'ordine militare che governa nel Paese", si legge nel messaggio. "Tra i castighi militari più comuni che si impongono ai civili c'è la tortura e tra le più popolari c'è l'estirpazione degli occhi. Lo fanno a uomini, donne e bambini che si mettono dove non compete loro. I civili che sono arrestati dai militari e riescono ad uscire con i propri occhi intatti, fanno questo segno per mostrare di stare bene, di essere sopravvissuti senza conseguenza", prosegue  Felix Orode. "Per questo Dele Alli vuole mostrare appoggio alla sua gente con questo simbolo, perché così non dimentichiamo le cose che accadono nel resto del mondo", conclude il messaggio pubblicato dal calciatore nigeriano.

PREMIER LEAGUE 2018-2019, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi