user
06 dicembre 2018

Fulham-Leicester, è stata la notte di Ranieri: le tifoserie urlano il suo nome all'ingresso in campo

print-icon

L'allenatore dei Cottagers accolto da un coro e applausi all'ingresso in campo. Tra i ricordi dell'impresa del 2016 e le speranze di salvezza oggi: "Per me è stata una serata fantastica".

PREMIER LEAGUE, I RISULTATI DELLA 15^ GIORNATA

CLAUDIO RANIERI, DAL MIRACOLO LEICESTER ALLA MISSIONE SALVEZZA CON IL FULHAM

La squadra con la quale ha scritto le pagine più belle della sua storia calcistica, conquistando nel 2016 un insperato titolo in Premier League, e quella che è chiamato a mantenere nella prima serie del calcio inglese. Per Claudio Ranieri, la sfida di Craven Cottage tra Fulham e Leicester ha rappresentato un incrocio di ricordi ed emozioni, da vivere nel segno di Vichai Srivaddhanaprabha, il presidente delle Foxes scomparso qualche settimana fa in un tragico incidente in elicottero. In quella che è la nuova casa di Ranieri dal 14 novembre, le due squadre non sono andate oltre l'1-1: Aboubakar Kamara ha portato in vantaggio i Cottagers nel finale di primo tempo, James Maddison ha pareggiato i conti a 20 minuti dalla fine. Il momento più emozionante della serata londinese, però, si è vissuto all'ingresso in campo delle due squadre: tifoserie unite in un solo coro, urlando il nome di Claudio Ranieri, l'allenatore del Testaccio che si è guadagnato un posto di rilievo nella Hall of Fame del calcio inglese. Secondi lunghissimi e densi di stima al tempo stesso.

Fulham-Leicester, tifoserie unite nel segno di Ranieri: "Esperienza fantastica"

Riconoscenza da parte dei tifosi del Leicester, fiducia dai fan del Fulham, che oggi condivide l'ultima posizione in classifica con Southampton e Burnley, ma si trova a un solo punto dalla salvezza. Così è nato il mix nel segno di Claudio Ranieri, che ha reso ancor più speciale la notte di Craven Cottage. "È stata un'esperienza fantastica, sin dall'inizio della partita - le parole dell'allenatore italiano - quando i tifosi di entrambe le squadre hanno urlato il mio nome. Dopo però ero concentrato sulla partita". Poi la parola è passata al campo, che ha esibito novanta minuti di calcio all'inglese. Fatto di grinta, cuore, muscoli e con la solita pioggia. Per un 1-1 che alla fine, forse, ha accontentato tutti. "Il pareggio è stato giusto - il commento di Ranieri - noi dobbiamo lottare e presto o tardi torneremo a vincere". Intanto, nella notte di Craven Cottage il vincitore è stato uno solo: Claudio Ranieri.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi