Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
26 dicembre 2018

Manchester United, Pogba dimentica Mourinho: show e doppietta all'Huddersfield

print-icon

Archiviata l'era Mourinho, nemico numero uno del "Polpo" nello spogliatoio United, il 25enne francese torna a divertirsi sul campo: doppietta all'Huddersfield e migliore in campo a Old Trafford, spettacolo puro per Pogba che vola insieme alla squadra di Solskjaer. Due vittorie e 8 gol segnati dai Red Devils con il nuovo allenatore

MANCHESTER UNITED-HUDDERSFIELD 3-1

ROONEY PERQUISITO A OLD TRAFFORD: LA FOTO DIVENTA VIRALE

PREMIER LEAGUE, RISULTATI E CLASSIFICA

Due vittorie in altrettante gare, 6 punti e 8 gol segnati in pochi giorni. Funziona eccome il nuovo corso del Manchester United targato Ole Gunnar Solskjaer, erede designato in panchina dopo il clamoroso esonero di José Mourinho. Un divorzio dettato dai pessimi rapporti con lo spogliatoio per lo Special One, manager che non è sopravvissuto alla crisi del terzo anno (come accaduto con Chelsea a Real Madrid) salutando in anticipo la panchina dei Red Devils. Un addio tutt’altro che doloroso con la società, d’altronde la rinascita del club è dettata da numeri esaltanti: detto delle cifre inanellate con il 45enne norvegese in panchina, lo United ha fortificato il 6° posto in Premier League sebbene distante dalle posizioni di vertice. Saranno i prossimi impegni a dirci se gli uomini di Solkjaer possono ambire alla Champions League, certo è che a trascinare il gruppo nel Boxing Day è stato l’imprescindibile Paul Pogba. Nient’altro che il nemico numero uno di Mourinho negli ultimi mesi dell’allenatore portoghese a Old Trafford.

Protagonista di un messaggio inequivocabile sui social (poi rimosso) alla notizia del licenziamento dello Special One, il 25enne francese è stato il primo ad accogliere con favore la novità tecnica in casa United. Fonti interne del club parlavano di un "Polpo" sorridente e particolarmente festante con i compagni alla ripresa degli allenamenti, giocatore addirittura esaltato dall’avvento di Solskjaer. Se in occasione del 5-1 a Cardiff a prendersi la scena erano stati Rashford, Herrera, Martial e due volte Lingard, la sfida casalinga a Old Trafford sotto gli occhi di Wayne Rooney ha legittimato lo strapotere dell’ex Juventus. Avanti 1-0 con il gol di Matic, Pogba ha strappato applausi realizzando una doppietta decisiva contro l’Huddersfield: prima un destro piazzato su invito di Herrera, angolino raggiunto 14 minuti più tardi con una botta dai 25 metri che ha fissato il provvisorio 3-0 prima dell’inutile guizzo di Jorgensen. Insomma, il Manchester United è rinato ai titoli di coda del 2018 dimenticando così l’era Mourinho. Lui che a Santo Stefano ha ricevuto un doppio "omaggio" a distanza da parte del gentile Pogba.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi