Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
09 febbraio 2019

Fulham-Manchester United 0-3: gol e highlights. Ranieri va ko, Solskjaer è quarto

print-icon

Pogba (doppietta) e Martial affondando Ranieri a Craven Cottage. Solskjaer supera Sarri in attesa di City-Chelsea e tocca per la prima volta il quarto posto in stagione. Dopo l'esonero di Mourinho dieci partite vinte e un pari su undici giocate dallo United

PREMIER, RISULTATI E CLASSIFICA LIVE

FULHAM-MANCHESTER UNITED 0-3

14' e 65' su rig. Pogba, 23' Martial

Fulham (4-2-3-1): Sergio Rico; Odoi, Le Marchand, Ream, Bryan (81' Sessegnon); Chambers, Seri; Schürrle (53' Christie), Vietto, Babel (77' Cairney); Mitrovic. All: Ranieri

Manchester United (4-3-3): De Gea; Dalot, Smalling, Jones, Shaw; Herrera (85' Bailly), Matic, Pogba (74' McTominay); Mata, Lukaku, Martial (70' Sanchez). All: Solskjaer

Ammoniti: Bryan (F), Chambers (F), Matic (MU), Mitrovic (F), De Gea (MU)

Questo Manchester United non sa più perdere, sembra ormai solo un lontano parente della squadra allenata da Mourinho e centra la decima vittoria in undici partite sotto la guida Solskjaer. Battuto anche il Fulham di Ranieri per 3-0, senza storia a Craven Cottage in una partita ben indirizzata fin dai primi minuti di gioco. Pogba apre al quarto d'ora e poi chiude nella ripresa su rigore, prima di andare in panchina con un occhio già alla sfida di martedì di Champions dove a Old Trafford arriverà il Psg orfano di Neymar. La prima rete arriva con un bolide sotto la traversa a sorprendere Sergio Rico sul suo palo. Poi la giocata show di Martial che parte in contropiede da solo trovando la partecipazione numero cinquanta a un gol United (33 reti e 17 assist) dal suo debutto nei Red Devils. Il tris arriverà dal dischetto nel secondo tempo dopo un fallo del disastroso Le Marchand su Mata. Nel finale Babel si divora un gol a porta vuota e Ranieri si dispera. Lo United tocca così per la prima volta (da inizio anno) il quarto posto Champions, con un momentaneo +1 sul Chelsea, impegnato domenica in trasferta all'Etihad contro il City; mentre l'allenatore italiano rimane penultimo con almeno 7 punti ancora da recuperare per la salvezza.

La cura norvegese

I numeri sono clamorosi per il pupillo di Ferguson, ora diventato suo erede sulla panchina United. Dopo il ko contro il Liverpool che è costato il posto a Mourinho, Solskjaer ha infatti centrato 25 punti sui 27 disponibili in campionato (pareggiando l'unica partita contro il Burnley 2-2 rimontando due gol negli ultimi tre minuti di partita), e recuperato la bellezza di 11 punti dalla zona Champions. In totale il norvegese, dal suo arrivo, ha rimontato 4 lunghezze al Tottenham, 5 al Liverpool, 7 al City e addirittura 9 a Chelsea e Arsenal, numeri che possono ulteriormente aumentare in base ai risultati del weekend. Tra chi ha beneficiato di più della sua nuova gestione tecnica c'è sicuramente Paul Pogba, autore di più di un terzo dei suoi gol totali in Premier proprio nell'ultimo mese e mezzo: 8 su 22 totali, con anche 5 assist nelle dieci giocate per Ole Gunnar , nuovo Re Mida di Old Trafford.

Il calendario

Ora, in attesa di un Chelsea impegnato contro il City per riprendersi il quarto posto, lo United può guardare al futuro, con ottimismo ma anche cautela. Per Solskjaer prima ci sarà il Psg in Champions, dunque un calendario di ferro che li vedrà sfidare prima i Blues di Sarri in FA Cup e poi il Liverpool in Premier. Dunque una piccola "pausa" con le gare contro Palace e Southampton in campionato, prima di riprendere il tour de force con, in sequenza: Psg al ritorno, Arsenal e Manchester City in Premier.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi