Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video
user
14 maggio 2019

Bielsa e l'ammirazione per Guardiola: "Quando guardo il City mi sento un ignorante"

print-icon

L'allenatore argentino esalta le qualità del collega catalano e ammette: "Bisogna capire che la capacità di creare uno stile di gioco unico come quello di Guardiola è molto più importante dei calciatori che si hanno a disposizione"

GUARDIOLA, AL CITY IL 26ESIMO TITOLO CON I CLUB

NOEL GALLAGHER: "PEP E' COME ELVIS"

MANCHESTER CITY, IL SEGRETO E' SILVIA: LA NUTRIZIONISTA "RUBATA" AL BARCELLONA

Che tra Marcelo Bielsa e Pep Guardiola ci sia grande stima, non è un mistero. Che addirittura l'allenatore argentino sia rapito dal gioco delle squadre allenate dal catalano, lo ha ammesso il diretto interessato commentando la vittoria del titolo nella Premier League 2018/2019 da parte del Manchester City. Bielsa lo ha fatto senza filtri, a suo modo: "Quando vedo come gioca il City, mi sento un ignorante - le sue parole - c'è una foto che rende più chiaro il concetto: 10 calciatori avversari che difendono al limite della propria area e la squadra di Guardiola che manovra con calma, aspettando di trovare il varco giusto per fare gol. Quale segreto hanno? Non si sa, ma riescono sempre a fare male agli avversari”. Apprezzamenti ricambiati, tanto che nel 2008 era stato Guardiola a definire Bielsa il miglior allenatore del mondo e a chiedere un incontro con lui prima di accettare l'incarico sulla panchina del Barcellona. Anche in tempo più recenti, nell'estate 2017, quando el Loco fu annunciato sulla panchina del Lille, Guardiola non esitò ad ammettere di essere un grande ammiratore di Bielsa.

“Non si può copiare lo stile di gioco di Guardiola”

Con il successo di domenica e 98 punti in tasca in 38 partite, Guardiola ha vinto per la seconda volta in 12 mesi la Premier League, campionato nel quale Bielsa spera di riportare il Leeds dopo 15 anni di esilio. Nella conferenza di presentazione della partita contro il Derby County di mercoledì 15 maggio, valida come semifinale di ritorno dei playoff, l'allenatore argentino ha dedicato più di un pensiero al collega che siede sulla panchina del City: "Non si può copiare la bellezza del gioco di Guardiola - la certezza di Bielsa - spesso ci si chiedeva cosa avrebbe fatto Pep senza i calciatori del Barcellona. Bene, si è ripetuto con Bayern Monaco e Manchester City. Due squadre con grandi calciatori, ma quello che bisogna capire è che la capacità di creare uno stile di gioco unico come quello di Guardiola è molto più importante dei calciatori che si hanno a disposizione. Ciò che ha costruito è inimitabile, ha il mistero dell'indicibile”. L'attuale allenatore del Leeds ha anche ironizzato sul tentativo di imitazione di alcuni dei principi di gioco di Guardiola, per poi riconoscere che "quando vedo le squadre di Guardiola giocare, non vedo nulla di quello che trovo nelle squadre guidate da me. Per questo merita le mie lodi". Guardiola ha vinto in carriera 26 titoli da allenatore tra Barcellona, Bayern Monaco e City. Nel mezzo, però, ha anche convinto un leader della panchina come Marcelo Bielsa.

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' LETTI DI OGGI
I più letti di oggi