#CESENASTORIES, 62^ puntata. Schachner spinge il Cesena: "Ci rivediamo in serie A"

Calcio

Carichi verso il sogno. Parola di De Feudis. C'è l'ultimo sforzo da fare, l'ultimo punto da conquistare per la promozione. Tra futuro e passato con uno dei miti bianconeri che racconta: "Quando arrivai nel 1981 non conoscevo il calcio italiano. Se ho potuto fare una carriera importante è anche grazie al Cesena. Per me come una famiglia"

#CESENASTORIES, 61^ PUNTATA

#CESENSTORIES, 60^ PUNTATA

E’ iniziato il countdown. Domenica c’è l’ultimo appello. Quel punto che manca al Cesena per festeggiare la promozione in Serie C sarà da conquistare in quel di Giulianova. E vorranno esserci in tanti: 900 i biglietti messi a disposizione dalla società abruzzese per i tifosi bianconeri che dopo poche ore dall'inizio della prevendita erano già in fila...

“Stiamo bene, siamo carichi e ci stiamo preparando al meglio per quest’ultima partita che ci può regalare un sogno che tutti aspettiamo. E’ davvero arrivato il momento di raccogliere i frutti di un intera stagione”. Capitan De Feudis suona la carica e scalpita. La festa è davvero vicina.

C’è anche chi promette un tuffo nel mare di Cesenatico in caso di promozione. Farà freddino, ma Viscomi ormai l’ha promesso. E probabilmente non sarà l’unico.

Un altro tuffo, ma nel passato, è quello che porta il nome di Walter Schachner, il giocatore più amato della storia bianconera. L’ex attaccante austriaco classe 1957 che giocò in Italia dal 1981 al 1988: nel Cesena (58 partite, 17 reti), nel Torino (85 gare, 18 reti) e nell’Avellino (48 presenze e 13 centri). “E’ sempre bello tornare a Cesena”, racconta il 62enne domenica era allo stadio per la partita contro il Castelfidardo. E poi ammette: “Quando sono arrivato nel 1981 non sapevo niente del Cesena e non conoscevo il calcio italiano. Se ho potuto fare una carriera importante è anche grazie alla famiglia del Cesena che mi fece crescere, aiutandomi in quel mio primo anno in Italia. Quello che auguro al Cesena? Di rivederci in Serie A”.

La strada è lunga, ma domenica potrebbe esserlo un po' di meno.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.