Portiere ko butta la palla fuori, lo Scunthorpe segna ma alla fine retrocede

Calcio

Il portiere del Plymouth, sul 2-1 per la sua squadra, si fa male e butta la palla fuori, ma Morris la intercetta e segna il 2-2 al 60'. Nonostante il gol antisportivo, alla fine lo Scunthorpe subisce il 3-2 e retrocede. Il presidente: "Non fa parte del nostro spirito, sono deluso"

ARSENAL, RAMSEY SALUTA IN LACRIME

ARSENAL, PARI COL BRIGHTON. CHELSEA IN CHAMPIONS

SALAH, CHE SCONTRO: ESCE IN BARELLA

Una partita da vincere, un risultato negativo e mezz'ora di tempo per ribaltare tutto. Insomma, una situazione disperata. Uno scenario che ha portato Josh Morris, esterno dello Scunthorpe, a utilizzare un mezzo non proprio sportivo per provare a rimediare. La squadra inglese, impegnata nel campionato di League One, era sotto per 2-1 al 60' nel match decisivo per la salvezza nell'ultima giornata in casa del Plymouth. Proprio in quel momento, a mezz'ora dalla fine della partita, il portiere di casa Macey si fa male e prova a buttare la palla fuori con le mani per ricevere le cure mediche. Morris, però, intercetta la palla prima che questa finisca fuori e supera con un pallonetto lo stesso Macey che nel frattempo era dolorante fuori dai pali. Un gol che, ovviamente, è valido da regolamento, pur se arrivato con una giocata antisportiva. Risultato sul 2-2 e ancora mezz'ora di tempo per segnare il gol salvezza. E invece no, lo Scunthorpe è stato punito circa 10 minuti dopo con il gol del 3-2 segnato dal Plymouth. Alla fine il gol antisportivo di Morris non è servito a evitare la retrocessione, una doppia brutta figura in una domenica davvero da dimenticare.

"Non è nel nostro spirito, sono deluso"

Nonostante l'amarezza per la retrocessione, a fine partite sono arrivate le scuse del presidente Peter Swann: "Mi scuso con tutto il cuore con tutti coloro che hanno visto cosa è successo – ha dichiarato il numero uno dello Scunthorpe – Non è questo lo spirito del gioco. Se Josh ha raccolto la palla e l'ha messa in rete, i dirigenti e tutti gli altri, compreso il capitano, hanno avuto l'opportunità essendo lì di risolvere la cosa. Non è il modo in cui gestisco una squadra di calcio e non è il modo in cui sono entrato nel mondo del calcio, quindi sono davvero deluso. Questa vicenda sarà risolta all'interno del club".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.