Grecia-Italia, Insigne: "Felice per il gol, Mancini ci dà tanto"

Calcio

Vittoria convincente degli azzurri, che battono la Grecia 3-0 con gol di Barella, Insigne e Bonucci. Proprio l'attaccante del Napoli commenta così il match: "Dopo una stagione così, il gol ci voleva. Segnare con questa maglia ha un sapore speciale". Parla anche Sirigu: "Record di imbattibilità? Felice di condividerlo con Gigio". Belotti: "Felice di essere tornato"

ITALIA-BOSNIA LIVE

MANCINI: "ATTEGGIAMENTO GIUSTO, AVANTI COSI'"

IL CALENDARIO DELL'ITALIA - LE CLASSIFICHE DI TUTTI I GIRONI

Un 3-0 che lancia gli azzurri in testa al girone J, a punteggio pieno: la Grecia si arrende, l'Italia sbanca Atene e si gode una serata molto positiva. Roberto Mancini ha ricevuto le giuste risposte dalla squadra, che ha chiuso la pratica già dopo i primi 45' con i gol di Barella, Insigne e Bonucci. Al termine del match, diversi giocatori hanno commentato la partita e la prestazione. Tra di loro proprio uno dei marcatori, Lorenzo Insigne: "Dopo questa stagione - ha detto ai microfoni di Rai Sport - sono contento per il gol, ci voleva. Segnare con questa maglia ha un sapore speciale. Ma stasera era importante vincere per ottenere tre punti fondamentali per la classifica. "Ora recuperiamo le forze - ha aggiunto - martedì ci aspetta un'altra battaglia". Sul valore del gruppo e su Mancini, Insigne risponde così: "Io, gli altri giocatori, tutta la squadra, siamo dei bravi ragazzi che giochiamo tutti insieme e mettiamo intensità. Il mister sta creando questo gruppo, ma lontano si arriva tutti insieme. Mancini ci sta dando tanto, lo stiamo seguendo. Ha tanta esperienza, dobbiamo seguirlo".

Sirigu: "Record di imbattibilità? Felice di condividerlo con Gigio"

Salvatore Sirigu, che ha sostituito Donnarumma, ha alimentato l'imbattibilità della porta azzurra, che dura da 568': "Se n'è parlato così tanto che temevo portasse sfortuna... Ma alla fine ci sono riuscito. Se di record si può parlare, sono contento di condividerlo con Gigio, che ha fatto bene. Come restare concentrati anche quando si è poco impegnati? Succede che il portiere nel calcio moderno deve cercare di stare più vicino e partecipare all'azione, non è un corpo estraneo. Diventa quasi un cardine per usufruire dei cambi di gioco. Questo ti permette di stare concentrato e valutare bene gli interventi". Tornando al match, Sirigu conclude: "Era importante ottenere una vittoria fuori casa, im modo convincente. Vincere in trasferta durante le qualificazioni è sempre difficile, è stata una serata molto positiva".

Belotti: "Mancavo da settembre, la Nazionale è un sogno"

In zona mista ha parlato anche Andrea Belotti: "Sono felice che il giudizio su di me sia positivo. La Nazionale per me è sempre un sogno, difficile esprimermi a parole. Mancavo da settembre, sono contento di essere tornato nelle qualificazioni ad una competizione così importante: questo è un punto di ripartenza importante". Poi, sulla reazione di Mancini nel finale: "Si è anche arrabbiato perché nel secondo tempo non pressavamo come nel primo e la differenza s'è visto. Giusto che voglia che segniamo di più, perché quando si abbassano i ritmi il calcio è strano e può succedere di tutto, oggi si è visto".

I più letti di calcio