Hoeness: "Ter Stegen al posto di Neuer? Non daremo più giocatori alla Germania"

Calcio

Il presidente del Bayern Monaco non ha usato mezzi termini nel dire la sua sulla sfida a distanza tra i due portieri: "Neuer è il numero uno, non ci sono discussioni al riguardo. Sarà sempre il migliore. Ter Stegen al suo posto? Nel caso non daremo più giocatori alla Nazionale"

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

In Germania è scoppiato un caso. Riguarda la porta della Nazionale tedesca e chi la difende, ovvero Manuel Neuer e Marc-André ter Stegen. Oggetto della contesa è la maglia da titolare nella squadra di Joachim Löw, che nelle ultime uscite ha sempre preferito il portiere del Bayern tanto da suscitare qualche lamentela in quello del Barcellona. Adesso ci si chiede chi sarà scelto per la prossima gara della Germania, che dovrà affrontare l'Estonia il prossimo 13 ottobre nelle qualificazioni agli Europei. Beh, in Baviera hanno le idee chiare e, stando a quanto dichiarato da Uli Hoeness, non gradirebbero eventuali soprese: "Neuer è il numero uno, non ci sono discussioni al riguardo. Sarà sempre il migliore", aveva detto il presidente del Bayern in un primo momento. Concetto che ha ribadito ai microfoni della Bild: "Non accetteremo che ci sia un cambiamento tra i titolari. Se ciò accadrà, smetteremo di dare giocatori alla squadra nazionale". Insomma, non proprio il clima migliore per continuare il proprio percorso verso Euro 2020. Il patron del Bayern si era pronunciato anche dopo la partita di Champions contro la Stella Rossa: "Non mi piace che venga danneggiata la reputazione dei nostri calciatori. Non si può permettere a un compagno di squadra di rendere pubblico un problema di cui dovrebbe discutere solo con l’allenatore”.

Cosa era successo

Tutto è nato da Ter Stegen, la cui ultima da titolare con la Germania risale al marzo scorso (1-1 con la Serbia). Il portiere del Barcellona, rimasto in panchina anche nell'ultima gara contro l'Irlanda del Nord dopo che il collega ne aveva presi quattro dall'Olanda solo tre giorni prima, aveva manifestato tutta la sua amarezza senza peli sulla lingua: "Questa situazione potrebbe fare ammattire, faccio del mio meglio e non sono dove dovrei essere”, le sue parole. Immediata la risposta di Neuer: "Ho sentito quello che ha detto e non mi ha fatto piacere perchè poteva dirlo direttamente a me. Siamo una squadra e penso che dobbiamo fare tutto quello che è possibile per vincere". 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche