Ibrahimovic-Svezia, presidente della federazione all'attacco: "Giochini di cattivo gusto"

Calcio

Continua la polemica tra Ibrahimovic e la federazione svedese, dopo il post polemico dell'attaccante contro il commissario tecnico Andersson e l'ipotesi di un suo possibile ritorno in nazionale. La risposta dura del presidente Nilsson: "Giochini di cattivo gusto, sono estremamente deluso da quello che ha fatto"

CORONAVIRUS, DATI E NEWS IN TEMPO REALE

Zlatan Ibrahimovic fa discutere anche quando non gioca a calcio. L'attaccante del Milan ha infatti lasciato la nazionale svedese da ormai più di quattro anni, ma il suo nome in patria continua a occupare le prime pagine dei giornali. Non solo per la sua partenza spettacolare in Serie A, con 8 gol nelle prime 7 giornate di campionato, ma anche per una forte polemica proprio con la federazione svedese. Ibra aveva infatti criticato alcune scelte, sia del ct Andersson che del presidente Nilsson, tramite i propri profili social e le risposte nei suoi confronti non si sono fatte attendere. In particolare il numero uno della federazione Karl-Erik Nilsson, intervistato dal Goteborgs-Posten, è stato molto duro con il milanista: "Non è l’unico che si interessa a quello che stiamo facendo. Quasi ogni persona al mondo ha un’opinione, e lui ha la sua. Ma è chiaro che quando il nostro miglior calciatore di tutti i tempi dice queste cose senza alcuna prova, è davvero, davvero brutto. E sono ancora estremamente deluso da quello che ha fatto. Un giochino di cattivo gusto. Lo ha fatto per fare irritare alcune persone, non mi è piaciuto".

Il post su Kulusevski e il possibile ritorno

leggi anche

"Da tanto non ci vediamo". Ibra pensa all'Europeo?

Tutto era nato un paio di mesi fa, quando Ibrahimovic criticò apertamente il Ct Andersson, reo di non aver schierato dal primo minuto Dejan Kulusevski durante la sfida di Nations League della Svezia contro la Francia dello scorso 5 settembre. In quell'occasione, l'attaccante svedese fu molto diretto nel definire "persone incompetenti nelle posizioni sbagliate che soffocano il calcio svedese", coloro i quali avevano deciso di lasciare in panchina l'esterno offensivo della Juventus. In quella circostanza Ibra non ricevette alcuna risposta, cosa che non è accaduta qualche giorno fa in seguito a un nuovo post di Ibrahimovic, che faceva presagire un suo possibile ritorno in nazionale. Un'ipotesi che lo stesso Ct Janne Andersson sembra non aver preso con particolare entusiasmo: "Mi dicono che c’è un piano dietro questa foto, ma io non lo capisco e non ci sprecherò energie". In realtà è stato lo stesso Ibrahimovic, ai microfoni di Sky Sport nel post partita di Milan-Verona, a svelare come quel post avesse l'unico scopo di "irritare qualcuno". E da qui è arrivata la replica piccata del presidente Nilsson. Il duello a distanza Ibra-Svezia sembra tutt'altro che essere concluso, appuntamento alla prossima puntata.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche