Stefano Tacconi, operazione oggi ad Alessandria. Le ultime notizie e le sue condizioni

LE ULTIME
©LaPresse
tacconi_lapresse

L'ex portiere di Juventus e Nazionale, ricoverato dallo scorso 23 aprile dopo l'emorragia cerebrale da rottura di aneurisma, si è sottoposto questo lunedì a un nuovo intervento chirurgico. Ma il dottore della struttura che lo ospita rassicura: "Non è dovuto a una complicanza del suo stato di salute, ma era previsto nel suo percorso di cura"

Stefano Tacconi, ex portiere della Juventus e della Nazionale a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta, si è sottoposto questo lunedì a un nuovo intervento chirurgico, come da programma per la sua riabilitazione, dopo l'emorragia cerebrale da rottura di aneurisma che lo colpì lo scorso 23 aprile. Lo riporta Ansa, che ha anche divulgato le parole del direttore della struttura di neurochirurgia di Alessandria - il dottor Andrea Barbanera - dove Tacconi si trova: "L'intervento chirurgico non è dovuto a una complicanza del suo stato di salute, ma era già prevista nel suo percorso di cura", ha rassicurato il dottore. 

Tacconi, nuova operazione: i dettagli del dottor Barbanera

Il dottor Barbanera ha poi parlato del tipo di intervento a cui si è sottoposto Tacconi: "L'intervento è consistito nello svincolare il paziente dal drenaggio esterno ventricolare cerebrale posizionato in precedenza per l'emorragia. Si tratta di un intervento che gli può permettere di avviarsi al percorso riabilitativo". E a tal proposito, Barbanera ha aggiunto: "Tacconi adesso dovrà affrontare alcuni giorni di decorso post-operatorio, e se non ci saranno complicazioni potrà iniziare la riabilitazione".