user
14 febbraio 2018

Real Madrid-Psg 3-1: doppietta di Ronaldo, Marcelo cala il tris

print-icon
ron

Il solito Cristiano Ronaldo toglie le castagne dal fuoco al Bernabeu dopo che Rabiot aveva portato in vantaggio i parigini nell'ottavo di finale di andata. Nei minuti finali Marcelo cala il tris. Ai francesi, nel match di ritorno, servirà un 2-0

 

CLICCA QUI PER RIVIVERE REAL MADRID-PSG MINUTO PER MINUTO

 

CHAMPIONS LEAGUE, CALENDARIO E RISULTATI

 

IL LIVERPOOL STRAPAZZA IL PORTO: FINISCE 0-5 

 

Tutta la UEFA Champions League è solo su Sky

REAL MADRID-PSG 3-1

33' Rabiot (P), 45' su rig. e 83' Ronaldo (RM), 86' Marcelo (RM)

 

L'ottavo di finale più atteso della Champions League, quello che mette di fronte il Real Madrid e il Psg, non delude le aspettative. Il Santiago Bernabeu garantisce la solita dose di spettacolo e gol, e per chi viveva il match come un confronto Ronaldo-Neymar, beh il primo round va al portoghese.

Gli esclusi dalle formazioni iniziali schierate da Zidane e Emery rendono l'idea della qualità e dell'imbarazzo della scelta a disposizione dei due allenatori: il grande escluso dall'XI iniziale di Zidane è Bale. L'attacco delle Merengues è composto da Isco, Benzema e CR7. Emery invece rinuncia a Thiago Silva (in una panchina di lusso con Di Maria e Pastore) e in mezzo al campo lancia l'argentino Lo Celso.

La coreografia madridista è dedicata a Rafa Nadal, grande tifoso delle merengues usato forse anche come spauracchio vista la provenienza degli avversari: il numero 1 della classifica Atp, infatti, ha vinto dieci volte al Rolland Garros.
La prima occasione pericolosa capita agli ospiti, con Berchiche che spaventa Navas ma la conclusione dello spagnolo non inquadra la porta. Al decimo minuto uno scontro tra Marcelo e Dani Alves mette in allarme Zidane, ma Marcelo stringe i denti e resta in campo.
Nel giro di un minuto Neymar si aiuta con un braccio per controllare un pallone (graziato) ma poi commette un ingenuo fallo scalciando da dietro Nacho: cartellino giallo per il brasiliano. Al 25' arriva un'ammonizione anche per Lo Celso, che stende Isco per rimediare a un errore di Verratti che si era fatto sottrarre palla dallo spagnolo a pochi metri dal limite dell'area.
Al 28' miracolo di Areola: a tu per tu con Cristiano Ronaldo, il portiere del Psg si oppone di faccia al destro del portoghese. Dal possibile vantaggio dei padroni di casa al gol, pesantissimo, dei parigini: Mbappé crossa dalla destra, Neymar attira a sè il suo marcatore e Rabiot, non può sbagliare colpendo indisturbato. È il 33' minuto e per il francese si tratta del primo centro stagionale in Champions (il 4° in Champions in assoluto per lui). Ma i suoi sono sempre gol pesanti, considerando che per la terza volta ha segnato in un match a eliminazione diretta in trasferta, come aveva fatto contr Chelsea e Manchester City.

Cinque minuti dopo un intervento provvidenziale di Casemiro impedisce a Cavani di segnare il 2-0: il brasiliano intercetta il tiro del Matador diretto in porta, con Keylor Navas impossibilitato a intervenire. I padroni di casa tornano all'attacco e Areola vola sulla conclusione di Benzema, ma non passa nemmeno un minuto che Lo Celso tocca da dietro il piede di Kroos, entrato in area di rigore. Rocchi indica il dischetto e Cristiano Ronaldo ndagli 11 metri non sbaglia, segnando il suo decimo gol in Champions in stagione.

Nella ripresa il primo squillo arriva dal Psg ma Keylor Navas è bravo a opporsi a Mbappé, evitando il raddoppio degli ospiti. Emery concede altri venti minuti a Cavani e inserisce al suo posto Meunier. Una scelta discutibile, che non paga. Zidane risponde con Bale, al posto di Benzema, ma la vera differenza la fa Asencio, che rileva Isco e partecipa alle due reti che cambieranno il punteggio finale. Sul 2-1 è bravo a servire un pallone in mezzo all'area che Cristiano Ronaldo trasforma in gol, non in maniera pulitissima ma efficace. E i suoi gol in Champions con la maglia del Real diventano 101. Galvanizzati dalla rimonta, i Merengues calano anche il tris: arriva con Marcelo, tra i migliori in campo e autore del definitivo 3-1 con un tiro deviato che inganna Areola. La vittoria in rimonta con due reti di scarto non dà comunque garanzie a un Real che ha dimostrato di poter subire gol, ma la propensione a farne non manca mai. Se il 6 marzo ai francesi serve un 2-0, agli spagnoli basta invece un pareggio o una sconfitta con un solo gol di scarto.

Cristiano Ronaldo meglio di Messi

Con il gol del momentaneo pareggio, CR7 diventa il primo calciatore a toccare quota 100 gol in Champions vestendo la maglia della stessa squadra. Leo Messi, che con tutta probabilità sarà il prossimo a tagliare questo traguardo (in blaugrana, ovviamente), è fermo a 97 reti.
Un altro record riguarda il numero di rigori fischiati a favore del Real nella storia della Champions: 46 (il Barça 44), con Cristiano Ronaldo che guida la classifica dei marcatori dal dischetto (14, davanti a Messi che ne conta 11). 
Ma forse il dato più impressionante è quello che rende l'idea dello stato di forma di Cristiano Ronaldo, di cui soltanto qualche mese fa si diceva che fosse "spento". Il portoghese ha segnato in 11 delle ultime 12 partite giocate in Champions League (praticamente in tutte tranne che nella semifinale di ritorno della scorsa stagione, al Vicente Calderón contro l'Atletico), sommando un totale di 21 reti in questo intervallo.

...a un passo da Van Nistelrooy

CR7 ha infilato 8 partite di Champions andando a segno consecutivamente. Non è la prima volta per lui, lo fece già nella stagione 2013/2014. A Parigi, quindi, il 6 marzo il record storico detenuto da Ruud van Nistelrooy (che segnò in 9 partite di Champions consecutive tra il 2002 e il 2003) potrebbe essere eguagliato.

La coreografia della Grada Fans del Real, dedicata a Rafa Nadal

L'abbraccio tra Emery e Zidane nell'immediato pre-partita

L'esultanza di Neymar dopo il gol del momentaneo vantaggio del Psg segnato da Rabiot

La disperazione di Cristiano Ronaldo... subire gol in casa è sempre un dramma

La gioia di Neymar e Rabiot però verrà spazzata via proprio da CR7...

Autore di una doppietta pesantissima, il portoghese taglia il traguardo dei 101 gol in Champions segnati con la maglia del Real Madrid

TABELLINO

Real Madrid (4-3-3): Keylor Navas; Nacho Fernandez, Varane, Sergio Ramos, Marcelo; Modric, Kroos, Casemiro (79' Vazquez); Isco (79' Asensio), Benzema (68' Bale), Ronaldo.
All. Zidane

Psg (4-3-3): Areola; Dani Alves, Marquinhos, Kimpembe, Berchiche; Verratti, Lo Celso (84' Draxler), Rabiot; Mbappé, Cavani (66' Meunier), Neymar.
All. Emery

CHAMPIONS LEAGUE 2017-2018, TUTTI I VIDEO

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi