Liverpool-Roma, Kolarov: "Non siamo qui per caso, voglio la Coppa"

Champions League
kolarov_getty

Il difensore serbo ha presentato la semifinale d’andata col Liverpool in conferenza stampa: “Non siamo qui per caso, abbiamo dimostrato di poter stare qui. Giocando da squadra possiamo fare grandi cose”

LIVERPOOL-ROMA, LA DIRETTA LIVE

Uno dei giocatori più esperti e con più carisma della Roma di Eusebio Di Francesco. E che, soprattutto, già conosce il calcio inglese per aver giocato nel Manchester City per ben sette stagioni, prima di approdare in giallorosso. È stato Aleksandar Kolarov, ad aver presentato insieme all’allenatore la partita di domani col Liverpool in conferenza stampa.

Ha già vissuto questa atmosfera, metterete lo stesso impegno che c'è stato col Barcellona?
"Col Barcellona abbiamo fatto una grande partita giocando insieme, eravamo concentrati non solo su Messi ma su tutti. Sarà così anche domani, giocando insieme possiamo fare grandi cose".

È arrivato da poco alla Roma, immaginava un cammino del genere?
"Gli obiettivi non ce li siamo posti, abbiamo cercato di vincere ogni gara possibile. È vero, non siamo qui per caso, abbiamo dimostrato di poter stare qui e ci sentiamo di poter fare due grandi partite. Domani non si deciderà niente".

Ha parlato con qualche ex compagno del City per avere suggerimenti su come fermare Salah?
"Non penso che ci basti fermare Salah per vincere, dobbiamo fermare la squadra. Ci sono tanti altri ottimi giocatori e quindi dobbiamo essere attenti su tutti loro".

La Roma può vincere questa Champions?
"Vedremo, ora viene il bello ma anche il difficile. Ora però siamo qui e abbiamo l'obbligo di provarci".

Dopo la partita di Barcellona, ci sono stati tanti giocatori che hanno voluto fare una foto con Totti. Quanto è importante per voi? Ci avete parlato?
"Io non ho avuto la fortuna di giocare con Totti, ma Francesco per noi è come un compagno di squadra. Sicuramente noi giocatori ci teniamo molto a lui, anche se ha un ruolo diverso adesso. Io personalmente non ci ho parlato, ma chi è andato da lui avrà ricevuto soltanto ottimi consigli".

Ha già giocato qui, Anfield le trasmette più timore o una spinta in più? Cosa dirà ai suoi compagni?
"L'atmosfera sarà speciale, Anfield è speciale sotto tutti i punti di vista. Però è un sogno giocare queste partite, loro avranno il vantaggio del loro pubblico così come lo avremo noi. Già vedo una concentrazione altissima per domani".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche