Vidal, attacco al Real: "Con il Var il Bayern avrebbe due Champions in più"

Champions League

Il cileno del Barcellona si è presentato bene ai suoi nuovi tifosi, riservando subito un attacco indiretto ai rivali del Real Madrid che nelle ultime due edizioni di Champions hanno eliminato i bavaresi al termine di confronti ricchi di episodi dubbi

LA PRESENTAZIONE DI VIDAL AL BARçA

VIDAL: ROMA E INTER SI TROLLANO SU TWITTER

Un arrivo intatteso, nell'ultima sessione di mercato, ma Arturo Vidal ha impiegato poco a farsi amare dai suoi nuovi tifosi del Barcellona. Merito, più che dei 5' finali giocati contro l'Alaves che hanno rappresentato il suo debutto nella Liga, delle parole con cui ha commentato una possibile introduzione del Var in Champions League. Il cileno, ribadendo di essere arrivato al Barcellona per vincere tutto ma di avere una predilezione per quella Champions che gli è sempre sfuggita, si è dichiarato favorevolissimo all'aiuto della tecnologia, con una frase destinata a far discutere: "Con il Var, a quest'ora il Bayern Monaco avrebbe due Champions in più". Bersaglio della sua frecciata, il Real Madrid, che proprio nelle ultime due edizioni eliminò i bavaresi (ai quarti nel 2017, in semifinale nel 2018) al termine di partite discusse e contraddistinte da episodi dubbi. E se Vidal attacca il Real, i tifosi del Barça non possono che esultare, fieri di aver già trovato il "guerriero" di cui avevano bisogno dopo l'addio di Paulinho (tornato in Cina), non solo in mezzo al campo, ma anche fuori.

Le due eliminazioni contro il Real

Vidal è approdato al Barcellona in estate dopo un triennio al Bayern in cui non è mai risucito a conquistare la Champions. Fuori contro l'Atletico Madrid in semifinale nel 2016 (beffato dalla regola dei gol segnati in trasferta), ma le eliminazioni che più gli bruciano, come detto, sono quelle contro il Real Madrid nelle due edizioni successive.

L'ultima, ad aprile 2018, quando ai bavaresi furono negati un paio di rigori solari (fallo su Kimmich e un mani plateale di Marcelo): risultato, dopo la sconfitta per 2-1 dell'andata, il Bayern non andò oltre il 2-2 al ritorno, facendosi rimontare dopo il vantaggio-lampo di Kimmich. Ancora più clamorosi i fatti dell'edizione precedente, però, quando i tedeschi uscirono ai quarti di finale tra mille polemiche. Anche in quel caso, Real vittorioso all'andata per 2-1 (con gol iniziale proprio di Vidal ribaltato da una doppietta di Cristiano Ronaldo), ma al ritorno, al Bernabeu, il Bayern Monaco riuscì a imporsi con lo stesso risultato. Ai supplementari, la sfida passò alla storia come l'ennesima serata di grazia di Cristiano Ronaldo, che fece tripletta (4-2 il finale), ma i tedeschi non dimenticano la lista degli episodi "contro". A partire da due gol nei supplementari segnati in fuorigioco da Sergio Ramos e da Ronaldo, fino alla mancata espulsione di Casemiro. Chi invece, in quella sfida, fu espulso davvero è Vidal, fuori per doppia ammonizione all'84° (il secondo giallo fin troppo severo), e dunque in parte responsabile di quell'eliminazione, avendo lasciato i suoi in 10 per la mezz'ora supplementare. Un motivo in più, per il nuovo guerriero blaugrana, per lanciare la sfida al Real Madrid.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport