Barcellona, rimpianto Suarez: “Il mio flop in Champions nel 3-0 della Roma? Fu colpa del Leganés”

Champions League

L’attaccante uruguaiano torna sulla clamorosa eliminazione dell’Olimpico durante i quarti di Champions dello scorso anno. Uno dei motivi del flop? “Il Leganés - dice il Pistolero - ho sbagliato a giocare quel giorno a così poca distanza dalla Roma”

MESSI: “CON CR7 JUVE FAVORITA PER LA CHAMPIONS”

ROMA, NELL'ELENCO DI DI FRA PRESENTI ZANIOLO E CORIC

A Barcellona ci pensano ancora a quella notte. A Roma anche, perché quel 3-0 è entrato immediatamente nel mito grazie a una rimonta pazzesca su Messi e soci. La data, indelebile, è quella di martedì 10 aprile. Dzeko più De Rossi più Manolas. Una partita incredibile da urla di gioia da una parte e di grandi rimpianti dall’altra, come quelli che tormentano ancora un Luis Suarez che all’Olimpico riuscì a tirare appena una volta verso la porta dei giallorossi. I motivi di quel flop? Ne parla lui stesso: “Mi dispiace molto della partita dello scorso anno giocata contro Leganés (tre giorni prima del ritorno di Champions, ndr), quel giorno rimasi in campo per tutti i novanta minuti quando in realtà avevamo già molti punti di vantaggio in classifica in Liga. E subito dopo c’è stata la sfida alla Roma” - ha detto l’uruguaiano al programma Tu Diràs della staziona radio RAC1. “Avrei dovuto essere più consapevole della mia condizione - ha concluso il numero 9 dei catalani - e riposare di più”.

Incubo ricorrente

Eppure Suarez non è l’unico giocatore del Barça che ripensa spesso a quel clamoroso (e inaspettato) 3-0 che portò all’eliminazione dei catalani dalla Champions per il terzo anno consecutivo ai quarti di finale: “L’ultima volta contro la Roma è forse stata la peggiore di tutte - ha detto recentemente anche Leo Messi a Tot Costa, programma di Catalunya Radio -, visto com’era finita all’andata e come si è messo il ritorno: non siamo stati mai in partita”.

Dopo i recenti sorteggi di Montecarlo, per Roma e Barcellona altri due incroci sull’asse Italia-Spagna nei gironi di Champions (qui il calendario delle italiane). Ai giallorossi è toccato il Real campione in carica. Ai blaugrana l’Inter di Nainggolan, uno dei mattatori di quell’incubo ricorrente che nel Barça pare riaffiori molto spesso.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche