Juventus-Ajax, Allegri: "Resto, l'ho già detto alla società"

Champions League

L'allenatore bianconero: "L'Ajax ha meritato, peccato avergli regalato due gol e mezzo. Mi sarebbe piaciuto avere tutta la rosa a disposizione, ma non è stato così. Futuro? Resto, l'ho già comunicato ad Agnelli"

JUVE-AJAX 1-2: GOL E HIGHLIGHTS

AGNELLI: "AJAX HA MERITATO, RIPARTIAMO DA ALLEGRI"

CHAMPIONS: CALENDARIO E RISULTATI - TABELLONE

La Juventus ripartirà ancora con Massimiliano Allegri in panchina. Dopo le parole di Agnelli, arriva la conferma anche dal diretto interessato: “Due giorni fa mi sono incontrato con il presidente e gli ho comunicato la decisione di restare, nei prossimi giorni ci incontreremo per programmare il futuro”, ha ammesso a Sky Sport l’allenatore bianconero. Che, esattamente come Agnelli, ha riconosciuto i meriti dell’Ajax, squadra che ha eliminato la Juventus ai quarti di Champions dopo il successo per 2-1 all’Allianz Stadium: “Nel secondo tempo hanno meritato ampiamente il passaggio del turno. Noi abbiamo giocato un primo tempo in pressione, forse un po' frenetico in possesso. Il calcio è bestiale, abbiamo preso un gol fortuito e da lì è subentrata paura”, l’analisi dell’allenatore della Juventus. “Quanto ha inciso l’assenza di Douglas Costa? Quando arrivi in questa fase della stagione se hai tutta la rosa è meglio, giochi sui dettagli, sulla condizione, sui cambi.  Purtroppo non abbiamo quasi mai avuto Khedira, Douglas Costa e Cuadrado; Chiellini è da un po’ che è fuori. Nella ripresa con Kean al posto di Dybala ci siamo allungati, dovevamo rimanere più raccolti e giocare una partita diversa", ha proseguito Allegri.

"Abbiamo regalato i gol all'Ajax”

L’allenatore della Juventus ha poi aggiunto: “Una volta sull'1-0 è arrivato subito l'1-1, come ad Amsterdam. Sono situazioni da evitare, c'era da tenere l'1-0 e far passare tempo, anche a livello psicologico, sarebbe cambiato tutto. Non è stato così, merito dell'Ajax. Hanno giocatori forti, a noi è mancata un po' di pazienza in certe fasi”. Allegri ha poi proseguito: “Ronaldo ci ha dato molto durante la stagione. Quando giochi un quarto di finale serve la rosa a disposizione, per giocarsela bisogna essere al meglio. E' da un mese e mezzo che recuperiamo giocatori, anche con l'Atletico eravamo in emergenza e non puoi portarla troppo alle lunghe. Giocare poi partite così dispendiose a soli sette giorni di distanza non ti aiuta. Non dimentichiamo che quando battemmo il Barcellona 3-0 a Torino, a loro mancava Busquets. Le assenze pesano per tutti, noi e avversari". Chiusura con un pizzico di rammarico: "De Ligt nel secondo gol è scappato via... i dettagli fanno la differenza, due gol e mezzo li abbiamo regalati. L’Ajax ha meritato di vincere e passare il turno, tuttavia non possiamo regalare gol così. Serviva più attenzione".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche