Napoli-Liverpool, Gigi D'Alessio e Nino D'Angelo pazzi di gioia al San Paolo

Champions League

La celebre coppia di cantanti napoletani non si è voluta perdere l'appuntamento contro i Reds. Seduti in Tribuna Autorità, i due sono esplosi di gioia al rigore realizzato da Mertens. Poi, una volta usciti dal San Paolo, la pazza corsa in mezzo ai tifosi

GLI HIGHLIGHTS

LO SHOW DI KLOPP: "CHI PENSA FOSSE RIGORE?"

ANCELOTTI: "VINTA PARTITA SPORCA"

DAL 20 SETTEMBRE DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Napoli è impazzita di gioia. Merito di una partita di calcio, di una vittoria speciale e diversa dalle altre. Al San Paolo, infatti, sono caduti i campioni d’Europa del Liverpool, che solo pochi mesi fa alzavano la Champions al Wanda Metropolitano. A Klopp e ai suoi ragazzi non porta bene giocare a Fuorigrotta, perché lì sono arrivati due ko nel giro di un anno. Chi non si è voluto perdere l'appuntamento è Gigi D'Alessio, presente allo stadio insieme ad un altro simbolo della città, ovvero Nino D'Angelo. I due sono abituati a dare spettacolo su un palco, a questo giro hanno fatto divertire tutti dalla tribuna del San Paolo. Come testimoniato da un video poi postato da Gigi D'Alessio sulla propria pagina Instagram, i due cantanti sono lettralmente esplosi di gioia nel momento in cui Mertens ha realizzato la rete del vantaggio. Un calcio di rigore seguito con grande ansia e attesa fin dal momento della rincorsa del belga. Poi l'urlo liberatorio e l'abbraccio: "Un gol per me e uno per Nino - ha scritto Gigi D'Alessio - grazie Napoli!".

Che show fuori dal San Paolo

La partita è stata poi chiusa dal gol di Llorente, che sarà stato festeggiato a dovere dalla celebre coppia di tifosi. Ma Gigi e Nino non si sono fermati qui, perché la gioia per la vittoria era davvero troppa e difficile da contenere. Tanto è che i due, una volta usciti dalla Tribuna Autorità, si sono messi a correre come se - ad un tratto - fossero diventati dei maratoneti. Il più scatenato è apparso proprio Nino D'Angelo, ripreso nella sua esultanza da qualche passante curioso e divertito. Ma, in fin dei conti, questa è la magia del calcio.

I più letti