Juventus-Lokomotiv, Ronaldo in conferenza: "Non penso al Pallone d'oro, ma alla Champions"

©Getty

Alla vigilia della terza partita stagionale in Champions, parla l'attaccante portoghese: "Con Sarri sono felice, abbiamo cambiato per migliorare. Pallone d'Oro? Per me conta di più vincere con la Juve. Quest'anno possiamo conquistare tutti i trofei. L'età è solo un numero, dimostrerò che non sono a fine carriera". Contro la Lokomotiv Mosca l'obiettivo è segnare alla 34^ squadra diversa nella massima competizione europea

PALLONE D'ORO LIVE

Cristiano Ronaldo, dopo la conferenza stampa, ha parlato anche ai microfoni Sky in vista della partita contro la Lokomotiv Mosca in Champions:

"Domani ci sarà una partita difficile. Sono felice di aver raggiunto 700 gol e di aver già segnato il 701. Ora però bisogna pensare alla prossima partita di una competizione che vogliamo vincere. Vincere è importante perchè saremmo ben messi in classifica, rispettiamo molto l'avversario ma giochiamo in casa, siamo forti e ci sentiamo favoriti. La squadra sta migliorando a poco a poco, giocatori nuovi, nuovo allenatore, sistema un po' diverso. Siamo contenti di come sta andando e faremo sempre il massimo possibile per vincere: Coppa Italia, Scudetto e Champions, questo è quello che vogliamo fare"

1 nuovo post
La conferenza di Ronaldo si chiude con un siparietto divertente. Dopo l'ultima domanda, prima di alzarsi e lasciare la parola al suo allenatore Sarri, il portoghese stupito ha esclamato: "Nessuna domanda sulla Lokomotiv? Incredibile!" 
- di Redazione SkySport24
Sarri ha spesso parlato di come Matuidi sia importante per voi per supportare il tuo modo di giocare. Cosa ne pensi?
Molti dicono che i giocatori cambiano quando giocano con me, io non sono molto d'accordo perché spesso questo vuole significare che io non aiuto la squadra in fase difensiva. Io invece cerco di essere d'aiuto per i miei compagni, poi è normale che ognuno ha il suo ruolo nel quale eccelle. Non potrei mai mettermi in porta, se chiedete a Buffon di fare un gol magari non ci riuscirebbe. Ognuno all'interno della squadra ha un suo ruolo.
- di Redazione SkySport24
Rimarrai per tutta la durata del contratto? Quest'anno sembra che tu ti diverta a giocare di più con Dybala e Higuain
Per me non è importante l'età, è solo un numero. Fin quando sento di poter riuscire a fare ciò che voglio, continuerò a giocare. Per quanto riguarda i miei compagni, siamo una grande squadra in cui ognuno sa farsi trovare pronto quando l'allenatore ha bisogno di lui. Mi diverto a giocare con i miei compagni, sono tutti molto forti, anche Cuadrado, Bernardeschi. Dybala ha dimostrato di fare gol l'altra volta quando è stato chiamato in causa, a volte è successo con Higuain, ma non importa. Chiunque deve farsi trovare pronto
- di Redazione SkySport24
Su di te si dicono e scrivono tante cose. Cosa ti dà fastidio? E cosa ti rende felice?
Non sopporto quando si scrivono falsità. Ma in generale sono poche le cose che mi danno fastidio di ciò che esce sulla stampa, fa parte dell'industria del calcio, sono abituato. Io ho una mia famiglia, compagna, figli e sono felice di questo, è la cosa più importante. Per quanto riguarda il calcio, ognuno può criticare. Vincere le partite invece è la cosa che mi rende più felice, tornare a casa, prendermi i complimenti dei miei figli e far divertire e rendere felici tutti i tifosi con il mio calcio e le mie giocate
- di Redazione SkySport24
Cosa hai provato dopo aver segnato 700 gol? Quali sono i prossimi record che vuoi superare?
I 700 gol sono già parte del passato. Ora bisogna subito pensare a quello che verrà, ma come ho già detto prima i record personali non sono la cosa più importante. Voglio giocare per far vincere la Juventus e il Portogallo
- di Redazione SkySport24
Cosa ti piace di più di Sarri?
Mi piace cosa ci chiede di fare sul campo. Rispetto al passato creiamo più occasioni, facciamo un ottimo possesso palla, ci muoviamo in maniera diversa. Facciamo cose diverse rispetto al passato. Ciò non vuol dire che con Allegri non abbiamo fatto un ottimo lavoro, ma ogni allenatore ha il suo pensiero. Sono molto contento di come sta andando il percorso col nuovo allenatore. Sono soddisfatto e felice di quello che stiamo facendo
- di Redazione SkySport24
Più difficile che la Juventus vinca la Champions o tu il Pallone d'Oro?
Noi dobbiamo lottare per affermarci di nuovo in campionato e cercare di vincere la Champions. Si tratta di un nostro obiettivo. Importanti sono i risultati collettivi, sul Pallone d'Oro non ho nulla da dire. Non è importante vincerlo o meno, se ci saranno dei premi individuali saranno la conseguenza di risultati con la squadra. Ora abbiamo una partita da giocare, penso a quella e a nient'altro
 
- di Redazione SkySport24
Inizia la conferenza con la prima domanda per Ronaldo: "Come è cambiato il tuo modo di giocare? Spesso si dice che tu abbia bisogno di giocare con più libertà?
Siamo cambiati molto, stiamo migliorando, ci sono ancora cose da aggiustare ma sono molto contento. Sì, il mio modo un po' è cambiato, cerco sempre di andare ad occupare le zone di campo in cui mi sento meglio. Mi piace avere liberà di movimento
- di Redazione SkySport24
Un ex del match sarà Benedikt Howedes. L'ex difensore della nazionale tedesca, oggi in Russia, ha giocato nella Juve durante la stagione 2017/2018. Tanti infortuni per lui, che lo costrinsero a sole tre presenze ufficiali. Riuscì però a togliersi la soddisfazione di segnare un gol, il 15 aprile nella vittoria per 3-0 contro la Sampdoria
- di Redazione SkySport24
La Lokomotiv lo scorso anno ha chiuso il campionato al secondo posto proprio alle spalle dello Zenit, ha vinto la Coppa di Russia e ritrovato la qualificazione alla fase a gironi della Champions dopo 16 anni. 
- di Redazione SkySport24
Anche la Lokomotiv Mosca è in un ottimo momento di forma. La squadra russa è prima in Russian Premier League a pari merito con lo Zenit San Pietroburgo a quota 29 punti. Joao Mario e compagni hanno una striscia aperta di cinque vittorie consecutive in patria 
- di Redazione SkySport24
La Juventus ha una striscia aperta di sei vittorie consecutive in tutte le competizioni, 5 in campionato e 1 in Champions. L'ultima non vittoria è il pareggio d'esordio in Europa contro l'Atletico Madrid
- di Redazione SkySport24
Nel girone D la Juventus è al comando con 4 punti assieme all'Atletico Madrid, ma avanti per differenza reti. La Lokomotiv è terza a 3 punti dopo aver battuto il Bayer Leverkusen nella gara inaugurale
- di Redazione SkySport24
Cristiano Ronaldo contro il Bayer Leverkusen ha eguagliato il record di Raul, raggiungendo le 33 squadre contro cui ha segnato in Champions. Con un gol alla Lokomotiv, aggiornerebbe il record a quota 34
- di Redazione SkySport24

I più letti