Napoli-Genk, Vandevoordt e un esordio da record. Ma che papera! VIDEO

Champions League

Il portiere belga è diventato il più giovane portiere di sempre a esordire in Champions League. Ma la sua prestazione nel ko contro il Napoli al San Paolo è stata davvero da dimenticare…

L’emozione a volte gioca brutti scherzi, specialmente se abbinata a una giovanissima età. Maarten Vandevoordt, portiere del Genk, difficilmente dimenticherà la notte del San Paolo per tutto il resto della sua vita. La maglia da titolare a soli 17 anni, 9 mesi e 10 giorni che lo consacra a diventare il più giovane portiere di sempre ad aver esordito in Champions League, ma anche alcune papere che hanno spianato la strada al successo (4-0) decisivo per la qualificazione del Napoli agli ottavi della competizione. Dal sogno all’incubo in pochissimi minuti, appena tre: Vandevoordt (classe 2002) si avventura in un rischiosissimo dribbling su Mertens all’interno dell’area piccola di rigore, l’esecuzione è goffa e la palla arriva sui piedi di Milik che ringrazia per l’assist e segna. Al 36’ (col Napoli avanti già 2-0), il giovanissimo portiere belga è ancora protagonista in… negativo: tempo dell’uscita tutt’altro che perfetto, guantoni contro le gambe di Callejon e calcio di rigore per il 3-0 azzurro.

Esordio da record per il portiere seguito anche dalla Juve

E pensare che Maarten Vandevoordt in patria è considerato un vero e proprio talento (tanti i paragoni con Courtois) e che anche la Juventus ha annotato il suo nome sul taccuino. Titolare nell’ultima gara di campionato, il portiere belga non ha superato l’esame Champions – schierato al posto dell’infortunato Vukovic, dopo aver superato nelle gerarchie interne il secondo Coucke – proprio nella sera in cui è diventato il più giovane portiere di sempre a esordire nella competizione, superando il connazionale Mile Svilar che nel 2017 fece il suo esordio con il Benfica a 18 anni e 52 giorni. Il più giovane portiere italiano ad aver fatto l’esordio in Coppa Campioni/Champions League è Carlo Cudicini, in campo con il Milan contro il Porto a 19 anni, 5 mesi, 25 giorni nel marzo del 1993. Italiano invece il record opposto, quello del portiere più anziano presente nella competizione: primato detenuto da Marco Ballotta, in campo il Real Madrid-Lazio nel 2007 a 43 anni e 253 giorni.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.