Coronavirus, Liverpool-Atletico ha diffuso i contagi? "Ipotesi da studiare"

Champions League

Angela McLean, consigliere scientifico del governo britannico, è tornata a parlare della partita dello scorso 11 marzo giocata davanti ad oltre 50mila spettatori: "Mi è molto dispiaciuto sapere che a Liverpool tante persone si sono ammalate e molte sono morte. In futuro sarà interessante studiare il legame fra i virus delle due città"

CORONAVIRUS, GLI AGGIORNAMENTI IN DIRETTA

L'emergenza Coronavirus ha colpito fortissimo la Spagna, che è il secondo paese al mondo con più contagi dopo gli Stati Uniti. Ma la pandemia non ha risparmiato nemmeno Liverpool, che ad oggi conta 246 decessi. Poco più di un mese fa, ovvero lo scorso 11 marzo, ad Anfield la squadra di Klopp ospitava l'Atletico Madrid per il ritorno degli ottavi di finale di Champions, poi vinto proprio dai ragazzi di Simeone davanti a oltre 50mila spettatori. Una scelta, quella di aprire lo stadio al pubblico, che fece infuriare l’ex direttore della sanità della città John Ashton: “E’ stata una vergogna e ora stiamo pagando le conseguenze“, furono le sue parole. Che il match abbia favorito il contagio è un'ipotesi probabile: "E interessante". Lo ha spiegato Angela McLean, consigliere scientifico del governo britannico, che si è focalizzata sui 3000 tifosi spagnoli presenti quella sera in città per l'occasione: "Mi è molto dispiaciuto sapere che a Liverpool tante persone si sono ammalate e molte sono morte - ha spiegato - credo che la questione vada inserita nel contesto delle politiche in vigore in quel momento. Nelle circostanze normali nelle quali eravamo abituati a vivere fino a poco tempo fa, andare a una partita allo stadio non rappresentava un elemento significativo di rischio".

Possibile legame

A pensarci adesso, con il virus diventato nel frattempo una vera e propria pandemia, qualche errore è stato fatto: "Nella situazione insolita in cui ci troviamo, passando la maggior parte del nostro tempo in casa, di certo non è opportuno permettere a tanta gente di recarsi tutta insieme e in contemporanea nello stesso posto - ha continuato Angela McLean, che poi si è soffermata sul discorso più prettamente scientifico - In futuro, quando saranno state compiute tutte le indagini scientifiche, sarà interessante analizzare l'eventuale legame tra il virus circolato a Liverpool e quello circolato in Spagna".

 

CALCIO: SCELTI PER TE