Inter-Real Madrid, Zidane: "E' come una finale, ci sarà da soffrire"

inter-real

L'allenatore del Real ha parlato insieme a Luka Modric alla vigilia della sfida di Champions a San Siro contro l'Inter. Una partita fondamentale per le sorti del girone, come hanno ammesso entrambi. "Sarà come una finale, Inter è forte e organizzata e avrà un Lukaku in più rispetto all'anadata. Ci sarà da soffrire" ha detto Zidane, che dovrà fare a meno di Sergio Ramos e Benzema infortunati

INTER-REAL MADRID LIVE

Partita fondamentale per il Real contro l'Inter a San Siro vista la classifica del girone, con Zidane che dovrà fare a meno di Sergio Ramos e Benzema infortunati. L'allenatore però nelle parole della vigilia non ha cercato alibi, sottolineando però la forza dell''avversario.

 

Che effetto fa tornare a San Siro per te?

“E’ sicuramente uno stadio speciale per me, contro il Milan e l’Inter da giocatore della Juventus ho giocato tante partite speciali qui. E’ uno stadio bellissimo”.

 

All’andata avevi detto che era una finale, domani cosa sarà?

Sarà lo stesso. Tutte le partite in Champions sono come finali, lo abbiamo visto fin qui: tutte le sfide sono difficili e vincere è sempre complicato. Questa partita è ancora più importante perché fin qui noi - come altri - abbiamo fatto fatica.

 

Per l'Inter è una partita che pesa ancora di più, ti aspetti un approccio molto aggressivo da parte loro?

Sì, mi aspetto lo stesso approccio che hanno avuto all’andata quando l’Inter fece una grande partita. Non aspetto nulla di meno perché sono una grande squadra, con giocatori importanti e hanno un allenatore che sa cosa vuole dai suoi. Sappiamo che sarà una partita difficile, come è stato all’andata, ed è sicuro che anche domani dovremo soffrire.

 

Quanto pesano le assenze di Ramos e Benzema?

A me ovviamente piace avere a disposizione tutti i giocatori, però dobbiamo cavarcela senza di loro, ci sono altri giocatori al loro posto quindi va bene così . Sugli infortuni non possiamo fare nulla. Non so se con un altro calendario (meno fitto) avremmo fatto altri risultati, ma non è una scusa. Ci sono tante partite, tanti infortunati e non è lo stesso

 

All’andata non c’era Lukaku, quanto cambia l’Inter con lui?

E’ un grande giocatore lo sappiamo, e sappiamo quanto sia importante per loro. Sicuramente con lui sarà un po’ diverso, hanno qualcosa in più. Ma a prescindere da lui l’Inter è una squadra completa.

Modric sul futuro: "Sto bene a Mardid, ma vedremo..."

Insieme a Zidane a parlare alla vigilia della sfida con l'Inter c'era Luka Modric. "E' una finale anche per noi - ha detto il croato - e dobbiamo giocare come una squadra, stare insieme, aiutarci a vicenda in campo. Spero che saremo all'altezza". Sul suo futuro invece ha commentato: “L'ho già detto molte volte, vedremo cosa succede. Io mi sento bene e voglio continuare al Real Madrid, sento di poter ancora essere utile alla squadra. Vorrei finire la mia carriera qui, ma dipende da tante cose. Però nessuno sarebbe più felice di me se riuscissi a chiudere a Madrid la mia carriera. L'Italia? Di sicuro il calcio italiano mi piace, ci sono cresciuto. Ora ho ancora un anno di contratto a Madrid, ma nel calcio non si sa mai cosa può succedere”. 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.