Real Madrid-Borussia M., Zidane: "Biscotto? Non mi interessa, voglio vittoria e 1° posto"

REAL MADRID

Alla vigilia della sfida contro i tedeschi del Moenchengladbach, l’allenatore delle merengues è certo: la sua squadra penserà solo a vincere. “Vogliamo fare tre punti e chiudere da primi. Inter-Shakhtar? Non mi interessa. Sono convinto che faremo le cose per bene. Siamo abituati a giocare sotto pressione”

INTER-SHAKHTAR LIVE

C’è la qualificazione agli ottavi di finale di Champions League in ballo. Perché la situazione nel Gruppo B (quello di Real Madrid, Borussia Moenchengladbach, Inter e Shakhtar Donetsk) è tutt’altro che definita: ci sono quattro squadre in tre punti e davvero ancora tutto può succedere. Con la vittoria degli ucraini sul Madrid della settimana scorsa, anche loro sono in piena lotta. Zinedine Zidane lo sa benissimo e nella conferenza stampa della vigilia lo spiega bene, torna a parlare di “finale” e dice di confidare nella sua squadra, abituata a giocare sotto pressione. L’obiettivo è quindi uno solo: "Vogliamo i tre punti per finire al primo posto. Abbiamo questo nella testa. Tutte le partite sono importanti. Abbiamo parlato la scorsa settimana, questa è una buona opportunità per dimostrare quel che siamo come squadra". A Madrid si parla già di possibile esonero: "Il club farà quel che vuole, come sempre. Io penso soltanto alla partita di domani. Non entro in queste cose – ha detto l’allenatore francese – non ci penso. Penso solo a passare il turno e a nessun’altra cosa. Il club, i giocatori e noi siamo abituati a giocare partite così. Sappiamo cosa ci giochiamo. Bisogna gestire le emozioni e soprattutto preparare bene le cose.  Ci siamo preparati per fare una gran partita. Sono positivo e pensiamo solo alla vittoria. Andiamo a fare tutto quel che possiamo per prendere i tre punti”.

L’eventuale biscotto

Con un pareggio tra i madrileni e i tedeschi del Borussia Moenchengladbach si qualificherebbero entrambe al prossimo turno, ‘difendendosi’ da un possibile colpo di coda di Inter e Shakhtar Donetsk. Zidane però, vuol pensare solo alla partita che attende i suoi: “Quel che ci interessa è quello che faremo noi contro una squadra che ci complicherà molto la vita”. Il ‘Gladbach tuttavia “è una grande squadra in contropiede, potente fisicamente e con una buona tecnica. Abbiamo preparato bene la partita, però mi preoccupa di più quello che faremo come squadra. Un’altra parola che Zidane non vuol sentire è “Europa League”. “Non ci penso, e la stessa cosa i giocatori. Voi potete farlo, è il vostro lavoro. Noi pensiamo soltanto a fare una grande partita”.

 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche