Atalanta, Gasperini e la lite col Papu: "Dimissioni? Non ci sarà mai rottura traumatica"

ATALANTA

Le parole dell'allenatore dopo la qualificazione agli ottavi di Champions: "Mi devo sentire assolutamente libero di fare le mie scelte. Questo è un principio dal quale non si può prescindere. La risposta dei giocatori è nella prova di Amsterdam. Il giorno in cui cercherò di andare via da Bergamo sarà un giorno prima, non un giorno dopo, conciliando con la società". Gomez su Instagram: "Continuate a parlare, noi facciamo la storia"

AJAX-ATALANTA 0-1, GOL E HIGHLIGHTS: VIDEO 

"Al di là di tutto quello che si scrive e si dice io mi devo sentire assolutamente libero di fare le mie scelte a prescindere dal valore dei giocatori. Questo è un principio dal quale non si può prescindere. Poi la risposta del Papu e tutti i giocatori è in questa sera. La cosa è nata così, poi dopo si va avanti. Io devo prendere le decisioni più utili per la squadra". Gian Piero Gasperini parla così al fischio finale di Ajax-Atalanta, facendo chiarezza sulla presunta frattura con il Papu Gomez nei giorni che hanno preceduto la partita: "Dimissioni? Non possiamo andare dietro tutte le voci, altrimenti non ne usciamo più".

"Quando andrò via da Bergamo niente traumi"

L'allenatore ha parlato ai microfoni di Sky Sport del suo rapporto con la società: "Con la società ci parlo tutti i giorni, chiaramente questa vittoria in Champions permette all'Atalanta di programmare di qui a marzo una stagione con i tempi giusti. Dobbiamo solo fissare un pò di strategie ma come fanno tutti i club - precisa l'allenatore - quella di Amsterdam era una tappa fondamentale. Atalanta agli ottavi di Champions League con Gasperini in panchina? Dico solo che i nostri tifosi stanno festeggiando ora e spiace non averli accanto a noi in queste partite. Non essendoci più il pubblico, non abbiamo percepito appieno come stanno i tifosi". Con una precisazione: "Il giorno in cui cercherò di andare via da Bergamo sarà un giorno prima, non un giorno dopo, e comunque conciliando con la società. Non ci saranno mai cose traumatiche".

"Qualificazione che vale più di quella dell'anno scorso"

leggi anche

Percassi: "Gasp-Papu? Come in tutte le famiglie"

Enorme la soddisfazione per il passagio del turno: "Questo è un risultato straordinario, anche superiore all'anno scorso - spiega Gasperini - nel girone avevamo Ajax e Liverpool, abbiamo fatto 11 punti. Abbiamo ripreso dal ritmo della seconda parte dell'anno scorso". Poi torna sugli aspetti tattici: "Noi a un certo punto qualche anno fa avevamo avuto un'evoluzione, con il Papu tuttocampista e con altri due giocatori offensivi, di solito Ilicic e Zapata e lì abbiamo avuto una prolificità diversa. In questo periodo abbiamo avuto infortuni, problemi con il Covid e impegni con le nazionali così non avevamo la stessa facilità a fare gol. I risultato non erano ottimi ed è normale che un allenatore debba trovare degli accorgimenti". Applausi per Pessina: "Con lui abbiamo trovato un equilibrio diverso".

Gomez: "Voi continuate a parlare, noi facciamo la storia"

Ha scelto Instagram invece per far sentire la sua voce il Papu Gomez. Il numero 10 dell'Atalanta ha postato una foto in azione contro l'Ajax e uno scatto con l'esultanza di squadra, accompagnati da un testo inequivocabile: "Continuate a parlare che noi continuiamo a fare la storia di questa società. Andiamo agli ottavi" con tanto di hashtag #championsleague. Concentrazione massima sull'obiettivo raggiunto sul campo, per il secondo anno alla seconda partecipazione nella competizione.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.