Inzaghi dopo Inter-Real Madrid: "Giocando così possiamo qualificarci". VIDEO

INTER

L'allenatore nerazzurro dopo il ko: "La squadra ha fatto un'ottima gara, giocando così la qualificazione possiamo ottenerla. Abbiamo creato tanto, e c'è anche da dire che abbiamo trovato un portiere bravissimo". Ancelotti: "Vittoria meritata? Onestamente è stata una partita molto equilibrata, se finiva pari nessuno poteva lamentarsi"

INTER-REAL 0-1: GOL E HIGHLIGHTS

Inter beffata nel finale. Tante chance, ma a segnare è Rodrygo a un minuto dal recupero. Simone Inzaghi ha analizzato così la sconfitta contro il Real: "Serviva solo pestare più attenzione - ha detto ai microfoni di Sky Sport -, la squadra ha fatto un'ottima gara, ha avuto grande personalità e coraggio. Siamo stati bene in campo. Ora dobbiamo continuare a lavorare, perché giocando così la qualificazione possiamo ottenerla. Abbiamo creato tanto, e c'è anche da dire che abbiamo trovato un portiere che è stato bravissimo, il migliore in campo. Essendo stato un attaccante so che c'è poco da dire, spesso si è superato. Fortunatamente non sempre incontri Courtois". 

"Con questa convinzione e questi concetti possiamo andare lontano"

A SKY

Conte, come è andata la prima da special guest

"Resto molto orgoglioso della prestazione - ha proseguito Inzaghi -. C'è molta delusione, per il risultato e per i nostri tifosi, in uno stadio così. Ma con questa convinzione e questi concetti possiamo andare lontano. Lautaro out e Dzeko rimasto in campo? Entrambi avevano giocato domenica, dovevo sceglierne uno (è entrato Correa per Martinez, ndr), Lautaro tra l'altro era stato ammonito, ho proferito tenere Edin".

Ancelotti: "Vittoria meritata? Partita molto equilibrata"

I RISULTATI

Sorpresa Bruges, fermato il PSG: i risultati

Anche l'allenatore del Real ha commentato il match a Sky: "Decisivi i cambi? Chiaro, aiutano. Il cambio può dare quella freschezza in più, e non a caso proprio loro hanno fatto la combinazione del gol partita. Vittoria meritata? Onestamente è stata una partita molto equilibrata, se finiva pari nessuno poteva lamentarsi. Loro meglio nel primo tempo, noi nel secondo. Tornare a San Siro? Qui ho sempre tanti bei ricordi, tante vittorie. Il Milan rimane sempre nel cuore. Vincere la Champions col Real? Difficile dirlo oggi, in Spagna dicono luchar hasta el final" (lottare fino alla fine, ndr) - conclude Ancelotti sorridendo.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche