Porto-Milan, Ibrahimovic: "Il peggiore dei match in Champions, ma non è caduto il mondo"

milan
©Getty

Lo svedese dopo il ko contro il Porto: "Dobbiamo crescere e imparare da questi match. Ci sono ancora tre partite da giocare, non dobbiamo perdere la fiducia"

PORTO-MILAN 1-0, GLI HIGHLIGHTS

"Delle tre partite giocate in Champions League quest'anno è stata la peggiore". Non usa giri di parole Zlatan Ibrahimovic per descrivere la prestazione del Milan, sconfitto per 1-0 dal Porto. È la terza sconfitta consecutiva dei rossoneri in Champions League, ma lo svedese cerca di vedere il bicchiere mezzo pieno: "Non è cascato il mondo perché abbiamo perso oggi - spiega Ibrahimovic - Dobbiamo crescere e imparare da questi match. Per tanti è la prima volta in Champions, devono crescere e accumulare esperienza. Non è una scusa, siamo il Milan e dobbiamo portare a casa punti non solo in campionato, ma anche in Europa".

"Il mio ruolo è in campo"

leggi anche

Milan ancora ko, il Porto vince 1-0 con Luis Diaz

La partita contro il Porto ha segnato un nuovo step nel recupero di Ibrahimovic dopo l'infortunio. L'attaccante è sceso in campo per 32 minuti, più del doppio rispetto al match di sabato scorso contro il Verona: "Sto bene, ho giocato più dell'ultima partita - ammette Ibra - Mi mancano minuti nelle gambe per ritrovare il ritmo e il feeling per giocare le partite. Ci sono tanti match da giocare: pensiamo al campionato, poi di nuovo alla Champions. Abbiamo ancora tre partite in Europa, non dobbiamo perdere la fiducia. Nel mio ruolo preferisco stare più in campo che fuori, sto tornando".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche