Atletico Madrid-Milan, Messias: "È il gol più importante della mia carriera"

milan
©Getty

Il numero 30 rossonero, autore del gol vittoria al Wanda Metropolitano, commenta la sua gara al termine del match: "Quando ho visto arrivare il cross non ci ho pensato un secondo a buttarla dentro. Dedico il gol a chi ha creduto in me e mi ha portato al Milan"

MILAN AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS SE...

Un gol che consente al Milan di vincere al Wanda Metropolitano contro l'Atletico Madrid e di sperare ancora nella qualificazione agli ottavi di finale. Quello di Junior Messias sembra un sogno che nella notte di Madrid è diventato realtà. "Sono molto contento della prestazione e soprattutto della vittoria - ha esordito il calciatore brasiliano al termine del match. Avevamo bisogno di uscire da questo stadio con i tre punti in tasca per essere ancora vivi, ora bisogna continuare a lavorare. Anche personalmente avevo bisogno di fiducia: vengo da due lesioni di fila e dopo questa sera posso dire di averla ritrovata". L'azione del vantaggio rossonero è partita proprio dai suoi piedi: "È stata una cosa istintiva, ho iniziato la giocata e sono andato in area. Quando è arrivato il cross non ci ho pensato due volte a metterla dentro. Ero sereno, quando sei libero di testa puoi fare grandi cose".

Messias: "Dedico il gol a chi ha creduto in me"

leggi anche

Pioli: "Vittoria di personalità e grande coraggio"

Quello realizzato contro i Colchoneros è il gol più importante della carriera del numero 30 rossonero: "Sì, è il gol più pesante che io abbia mai fatto. Ma nonostante questo credo che l'umiltà debba sempre essere la cosa più importante: non bisogna abbattersi con le critiche e neanche esaltarsi con i complimenti. Bisogna mantenere l'equlibrio giusto". In chiusura Messias dedica il gol realizzato da poco: "È per la mia famiglia, per i miei amici che in Brasile saranno contentissimi, ma soprattutto lo voglio dedicare a chi mi ha dato fiducia e mi ha portato al Milan. Non era facile, ho avuto un percorso diverso dagli altri, per cui il gol è anche per chi ha creduto in me".