Real Madrid-Psg, Pochettino: "Il miglior modo per difendere è dominare. Mbappé sta bene"

PSG

L’allenatore del Psg alla vigilia della gara del Bernabeu: "Rispettiamo il Real Madrid, ma il miglior modo di difendere per noi è attaccare e dominare. Sarà come una finale. Ho fiducia nei miei giocatori. Mbappé? Sta bene, spero possa giocare. Non dubito di lui, è maturo e non si farà condizionare da quel che succede all'esterno". Neymar: "Sono pronto per aiutare la squadra, servirà la partita della vita. Se gioco con Mbappé, abbiamo la possibilità di vincere grandi cose, non solo questa gara"

REAL-PSG LIVE

"Rispettiamo il Real Madrid ma non abbiamo paura. È come una finale". Intervenuto in conferenza stampa, Mauricio Pochettino ha caricato i suoi in vista della sfida del Bernabeu, decisiva per ottenere la qualificazione ai quarti di finale di Champions League dopo l'1-0 conquistato al Parco di Principi. Sono ancora da capire le condizioni di Mbappè, match winner della gara d'andata: "Abbiamo parlato, sta bene. Al momento del colpo gridò di dolore, ma due ore dopo camminava tranquillamente. Spero possa giocare regolarmente", le parole dell'allenatore. Che sul suo futuro, aggiunge: "A volte parliamo troppo. Siamo tranquilli per Kylian, è maturo anche se è giovane. Vuole giocare a calcio e difendere i colori che indossa. Non dubito di lui. Non cambierà il suo modo di giocare a causa di ciò che sta accadendo all'esterno". L'attaccante francese si è poi allenato regolarmente al Bernabeu.

"Messi il migliore al mondo, Mbappé vuole succedergli"

approfondimento

Botta per Mbappé: resta in dubbio per il Real

E alla domanda, è lui il migliore al mondo? "Penso che Messi sia il miglior giocatore del mondo con sette Palloni d'Oro. Ora ci sono tanti calciatori che vogliono succedergli e Mbappé è tra quelli". Pochettino può contare su una rosa di assoluto livello preparata a questo tipo di partite. "Ho fiducia nei miei giocatori, sono capaci di fare la differenza. Il modo migliore per difendere per una squadra come il Psg è attaccare e dominare. Abbiamo potuto farlo in casa, ma ora sarà più complicato.

"Neymar? È il momento giusto per dimostrare il suo valore"

E ancora: "Neymar frustrato? Non credo, è concetrato sulla sua sfida e porterà mentalità vincente e positività. Lui è stato ingaggiato per vincere questa competizioni, i paragoni sono idiosi e brutti. Dimostri tutto il suo valore, è nel momento ideale". Sul dualismo tra Keylor Navas e Donnarumma, aggiunge: "In campo dovrà andare un solo portiere, ho molta pazienza perché da 8 mesi sto spiegando sempre la stessa cosa. Siamo fortunati ad avere due giocatori così forti, la società ha voluto che fosse così. Sono due numeri uno e dovrò prendere una decisione. Uno dei due resterà deluso, ma siamo contenti di come abbiamo gestito la situazione". 

"Real grande club, non a caso ha vinto 13 Champions"

leggi anche

Ancelotti: "Daremo al Bernabeu ciò che vuole"

Il Psg affronterà un Real in emergenza, ma Pochettino chiede ai suoi massima attenzione: "Non cambieranno il modo di giocare nonostante infortuni e squalifiche. La filosofia di gioco è la stessa. Ci conosciamo bene, abbiamo visto tutte le loro partite e loro hanno visto le nostre. Dovremo avere intensità, cercheremo di prendere il controllo del gioco". Il livello della squadra rimane lo stesso, secondo Pochettino. "Non è un caso che il club abbia vinto 13 titoli in Champions League. Sappiamo che dobbiamo giocare una partita impegnativa. Questa è la competizione che qualsiasi giocatore, membro dello staff o club vorrebbe vincere. Cercheremo di qualificarci".

Neymar: "L'unione ci porterà a vincere la Champions League"

approfondimento

Champions, gare e curiosità su ottavi di ritorno

Con Pochettino, ha parlato in conferenza anche Neymar: "Servirà una grande mentalità, dobbiamo fare la partita della vita. Sono felice e pronto per questa sfida, dopo averne saltate tante. Giocheremo una gara molto importante per la storia del Psg, contro un grande avversario. Siamo una squadra unita e questo ci porterà a vincere la Champions. Sono felice di tornare in campo, giocare in questa competizione è stupendo e non vediamo l'ora di portare a casa la vittoria. Al Bernabeu ho sempre fatto assist e gol in bellissime partite, è sempre un piacere giocare qui. Ora che la finale è a Parigi abbiamo ancora più voglia di arrivarci. Mbappé? Sta bene, sarà una partita speciale per tutti, anche per Messi e Sergio Ramos. Giocare contro il Real Madrid è fonte di grandi motivazioni", le parole del brasiliano.