Milan-Dinamo Zagabria, Pioli: "Se giochiamo come sappiamo, vinciamo anche in Europa"

Milan-Dinamo

L'allenatore rossonero alla vigilia della sfida di Champions: "Se giochiamo al nostro livello allora vinciamo anche in Europa, arriviamo bene a questa partita ma affronteremo una squadra forte. Dobbiamo giocare il nostro miglior calcio possibile. De Ketelaere può fare la prima punta. Var? Quello che è successo è un po' spiazzante". Milan-Dinamo Zagabria, mercoledì ore 18.45, in diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport 252, Sky Sport 4K e in streaming su NOW

Il pareggio contro il Salisburgo nell'esordio in trasferta in questa nuova edizione della Champions League, adesso in casa Milan la concentrazione è rivolta esclusivamente al match contro la Dinamo Zagabria, capolista a sorpresa del raggruppamento E dopo aver battuto il Chelsea, in programma mercoledì alle ore 18.45 a San Siro e trasmesso in diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport 252, Sky Sport 4K e in streaming su NOW. Una gara che l'allenatore rossonero Stefano Pioli presenta così nell'intervista rilasciata a Sky Sport e nella conferenza stampa alla vigilia.

leggi anche

Il Milan ritrova Krunic. Out Rebic e Origi

Come definisce questa gara?

"È un’opportunità, stiamo bene e abbiamo preparato bene questa gara. Sappiamo le difficoltà che incontreremo, la Dinamo ha un gioco diretto, concreto ed efficace. Ci aspettiamo delle difficoltò, ma dobbiamo giocare con le nostre idee, convinzioni e certezze, cercando di giocare il nostro miglior calcio"

 

La gara tra Dinamo Zagabria e Chelsea ha un po’ alzato il vostro livello di attenzione nel preparare questa partita?

"Non serviva sicuramente quella gara per preparare una gara di questo livello, siamo abituati a preparare la gara che ci attende come la più difficile e la più importante. Sento parlare di differenza di livello tra Champions e Serie A, ma se giochiamo ai nostri livelli, se teniamo alto il nostro livello di prestazione allora possiamo vincere anche in Europa. Se invece scendiamo di livello come prestazione, allora non vinciamo né in Italia né in Europa. Dobbiamo essere lucidi, attenti e intensi. La Dinamo ha una difesa molto compatta che fa delle ripartenze micidiali, è una squadra forte".

 

Secondo lei il Milan è arrivato al livello delle prime squadre d’Europa?

"L’esperienza dello scorso anno, in Champions così come in campionato, ci ha migliorato e ora siamo più consapevoli. L’esperienza ci dice che quando abbiamo giocato con le nostre qualità abbiamo fatti grandi partite come contro l’Atletico, quando siamo scesi di livello invece non abbiamo vinto"

 

Si inizia a sentire la stanchezza per le tante gare ravvicinate?

"È l’ottava partita dall’inizio della stagione, ma la squadra sta bene mentalmente. E quando si sta bene con la testa si sta bene anche con le gambe. Arriviamo bene a questa partita, poi vedremo che scelte farò domani"

 

Quello con il Salisburgo è stato un test importante, in cosa deve migliorare il Milan contro la Dinamo?

"È stata una gara difficile contro un avversario che ha giocato bene nel primo tempo, noi meglio nella ripresa. Dobbiamo essere più precisi tecnicamente rispetto a Salisburgo in cui abbiamo sbagliato troppi passaggi semplici".

Pioli in conferenza: "De Ketelaere può fare la prima punta"

In conferenza stampa poi Pioli ha fatto il punto anche sulle possibili scelte di formazione e sugli infortunati: "In tutte le partite mando in campo il Milan migliore, la gara di domani è importante ma non ancora decisiva perché poi ci sono altri match da disputare. La squadra sta bene, in Champions abbiamo meno giocatori perché i nuovi non sono in lista, e Rebic e Origi non ci saranno: per il belga non siamo preoccupati ma dispiaciuti, spero posso tornare disponibile dopo la sosta. Krunic invece è recuperato. Domani giocheremo con assoluta determinazione". Un possibile soluzione per far rifiatare Giroud potrebbe essere, vista l’emergenza in attacco, quella di schierare De Ketelaere: "Olivier è contento di giocare sempre, però De Ketelaere può fare quel ruolo seppur con caratteristiche diverse. Se ci fosse necessità sarebbe una buona soluzione. Tornare sul mercato a gennaio in attacco? Da qui a gennaio c’è ancora tanto tempo", le parole dell’allenatore rossonero.

"Var? Quello che è successo è un po' spiazzante”

approfondimento

L'Aia ammette: "Il Var non ha visto Candreva"

L’allenatore del Milan Pioli parla poi così di Leao: "Si può fare sempre meglio, ma Leao sta giocando ad alto livello sotto tutti i punti di vista e deve continuare così. È un punto di riferimento per noi. Ogni partita ha difficoltà diverse, deve sempre essere bravo a fare le scelte giuste. Se Dest è pronto? Sì, sono tutti pronti". Sulla Dinamo: "Ha vinto con merito la gara col Chelsea, dove ha giocato in ripartenza, in modo diverso rispetto al campionato dove ha una media di tre gol a partita. Difesa a tre? No, domani no". Per chiudere Pioli risponde così a una domanda sulle problematiche del Var in Italia: "Quello che è successo è un po' spiazzante. E' facile puntare il dito, ma bisogna trovare delle soluzioni migliori in cui ci sia più equilibrio per una migliore decisione finale".

Saelemaekers: "La concorrenza con Messias è stimolante"

"Da quando sei piccolo sogni di fare gol in ambito europeo, è una gioia importante. Ma importante è anche giocare di squadra e vincere le partite". Parla così in conferenza stampa Alexis Saelemaekers, autore del gol del pareggio contro il Salisburgo nella prima gara di Champions del Milan in questa stagione. "La concorrenza con Messias mi stimola a fare di tutto per provare ad essere titolare, ma alla fine decide il mister. Nei grandi club è normale che ci sia concorrenza". Sulla sfida con la Dinamo l’esterno belga ha aggiunto: "Ogni partita è importante, non guardiamo cosa ha fatto la Dinamo. Dobbiamo pensare solo a giocare al nostro livello".