Roma, moderato ottimismo per il recupero di Mkhitaryan. Smalling c'è: le news

roma
©Getty

La Roma continua a preparare la finale di Conference League di mercoledì sera contro il Feyenoord e Mourinho recupera tutti gli effettivi. Moderato ottimismo anche per il recupero di Mkhitaryan, che partirà con la squadra e che Mou spera di poter utilizzare per uno spezzone di partita. Smalling: "Mourinho ha vissuto e vinto tante finali, sa come trasmettere serenità al gruppo"

Meno tre alla finale per la Roma di José Mourinho, che mercoledì alle 21 scenderà in campo all'Arena Kombëtare di Tirana contro il Feyenoord per l'atto conclusivo della prima edizione della Conference League. I giallorossi sono tornati in campo a Trigoria sotto gli ordini dello Special One per continuare a preparare la gara contro gli olandesi, con l'allenatore portoghese che potrà contare su tutti gli effettivi, Smalling incluso. C'è moderato ottimismo anche per quanto riguarda il recupero di Mkhitaryan, che partirà per Tirana con il resto della squadra e che Mou spera di poter utilizzare almeno per uno spezzone di partita. Nel 3-4-2-1 giallorosso ci sarà come di consueto Rui Patricio tra i pali, con la linea difensiva composta da Mancini, Smalling e Ibanez. A centrocampo dovrebbero agire Karsdorp, Oliveira, Cristante e Zalweski, con Zaniolo e Pellegrini sulla trequarti a supporto dell'unica punta Abraham.

Smalling: "Mourinho ha esperienza, ci trasmette serenità"

leggi anche

Abraham: "Voglio restare. Ora vinciamo Conference"

A pochi giorni dalla finale di Conference League Chris Smalling, intervistato dall'ufficio stampa giallorosso, ha parlato dell'avvicinamento della squadra a questo importante appuntamento: "Mourinho ha vissuto diverse finali e ne ha vinte tante, per questo tramette alla squadra un senso di tranquillità. Sa gestire moto bene queste situazioni, vuole che i giocatori siano tranquilli quando scendereanno in campo e che possano godersi l'occasione". Una finale importante tanto per la squadra quanto per i tifosi: "Quando giro per Roma, fin da quando sono arrivato, tutti mi chiedono di vincere qualcosa. Se cammini per la città o entri nei negozi sono tutti in fibrillazione, posso solo immaginare cosa significherebbe tornare nella Capitale con un trofeo. La gioia e i festeggiamenti sarebbero enormi". In chiusura Smalling dà un consiglio ai suoi compagni più giovani in vista della partita contro il Feyenoord: "Devono godersi questo momento, devono pensare a divertirsi. Io ho giocato qualche finale e dico che bisgona godersele perché non sai mai quando giocherai la prossima. La Roma non ne gioca una da diverso tempo, per cui devono semplicemente scendere in campo e divertirsi".