Twente-Fiorentina: tutto quello che c'è da sapere sul playoff di Conference League

conference
©Getty

Giovedì sera alle 19 la Viola, dopo la vittoria per 2-1 al Franchi, affronterà il Twente nella gara di ritorno dei playoff di Conference League. Tutto quello che c'è da sapere sul match, che sarà trasmesso in diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport Calcio, in streaming su NOW e su Sky Go

Dopo la vittoria al "Franchi" per 2-1 della scorsa settimana, giovedì alle 19 la Fiorentina è pronta ad affrontare il Twente per il ritorno dei playoff di Conference League. Quello dello stadio "De Grolsch Veste" sarà il secondo incrocio ufficiale tra i due club nelle coppe europee, con gli olandesi che nella loro storia in Europa hanno incrociato anche la Juventus (in Coppa della Fiere e Coppa Uefa) e l'Inter (in Champions League). Lo score in perfertta parità: 2 vittorie Orange, 2 pareggi e 2 successi delle italiane. La Viola, invece, ha incrociato 6 volte formazioni olandesi e il bilancio è di 1 successi, 4 pareggi (tutti per 1-1) e 1 vittoria avversaria; la Fiorentina, tra l'altro, è imbattuta in Olanda: una vittoria e due pareggi in 3 precedenti.

Twente-Fiorentina, le curiosità

leggi anche

Si ferma anche Miretti: tutti gli infortunati in A

Fiorentina e Twente sono accumunate dalla lunga assenza dalle coppe europee: se la viola era assente da 6 anni, ancor più lungo è stato il periodo di digiuno degli olandesi che mancavano dalla stagione 2014/15. In una fase a gironi, invece, gli "orange" mancano addirittura dall'Europa League 2011/12. Sarà la seconda volta nella quale il Twente si troverà in Europa con lo svantaggio di aver perso 1-2 fuori casa la gara di andata: l'altro precedente si verificò nella stagione 2008/09 contro il Rennes, ma i rossi riuscirono a vincere 1-0 il ritorno in casa. Dal canto suo la Fiorentina è uscita dall'Europa League 2016/17 con 3 vittorie nelle ultime 3 trasferte. La Viola parte per la terza volta nella sua storia in Europa per un ritorno fuori casa dopo aver vinto l'andata 2-1: nei due precedenti i toscani sono sempre andati avanti nella competizione.