Fiorentina-Hearts, Italiano: "Dimenticare la Lazio, niente è perduto"

fiorentina

Alla vigilia della sfida di Conference League contro gli scozzesi degli Hearts, sconfitti 3-0 la scorsa settimana, Vincenzo Italiano ha parlato della voglia di riscatto della Fiorentina: "Penso che sarà una partita in cui dovremo reagire a un brutto risultato. In Europa nessuna gara è scontata. Se domani approcciamo la gara in un certo modo, possiamo toglierci delle soddisfazioni. Una squadra che ha voglia di reagire non si porterà dietro gli ultimi 10' con la Lazio"

Troppo brutta per essere vera la Fiorentina rispetto alle attese della vigilia. Le prestazioni spesso non sono mancate. I risultati invece sì: 9 punti in 9 giornate di campionato e la zona retrocessione più vicina di quella che vale l'Europa ma Vincenzo Italiano non ci sta e rilancia: “Dovremo cercare di reagire, per l’ennesima volta, ad un brutto risultato. Per forza di cose dobbiamo andare in campo cercando il risultato e confermare le cose positive che abbiamo fatto intravedere a partire dall’Atalanta, fino alla Scozia e con la Lazio, senza pensare ai risultati che abbiamo avuto. Dobbiamo scendere in campo con testa e qualità, con l’approccio giusto come visto in Scozia. Per me finisce il discorso Lazio, e non voglio più neanche pensare a come si perde e perché. Sappiamo dove sbagliamo e dove dobbiamo migliorare. Le prestazioni ci sono sempre, di livello, ovunque, abbiamo fatto pochi risultati perché sbagliamo troppi gol, lo sappiamo. Penso, anzi, che competizioni come queste ti fanno crescere e diventare più bravo. Anche domani possiamo far bene, ci stiamo abituando a questi ritmi. Dobbiamo migliorare e crescere”.

 

Italiano: "Coppa non è un peso ma un'opportunità"

vedi anche

Gli highlights di Fiorentina-Lazio 0-4

Ancora l'allenatore viola sul match contro gli scozzesi: “Sento dire che l’avversario non è forte, ma non esistono gare facili. Il problema di questa competizione è che non hai molto tempo per recuperare tra una partita e l’altra. Penso che nulla è ancora perduto, siamo a -6 rispetto all’anno scorso in campionato, siamo in corsa per passare il girone, abbiamo l’opportunità di ribaltare quanto accaduto lunedì, mi aspetto orgoglio e reazione”. Il problema principale resta quello della scarsa capacità di fare gol: "Il grosso problema è che non riusciamo a far gol. E’ lì che dobbiamo lavorare, migliorare. Sotto porta si vincono le partite, i campionati, si indirizzano le partite…continuiamo a lavorare e battere su questo. Con la Lazio abbiamo concesso 5-6 tiri e preso 4 gol, loro ce ne hanno concessi 25 e non abbiamo segnato. E’ un problema di qualità? Di movimenti? Di…non lo so? Dobbiamo migliorare e basta”.

 

Venuti: "Ai tifosi chiediamo di darci una mano"

vedi anche

Gli highlights di Hearts-Fiorentina 0-3

Assieme a Vincenzo Italiano ha parlato anche Lorenzo Venuti in conferenza stampa: “Ci siamo battuti in maniera tosta per arrivare in questa Conference, meritatamente, abbiamo la possibilità di ripartire subito o confermarci dopo aver giocato un’altra gara, affrontiamo la competizione con coraggio. Se ci sono dei fischi, credo che siano dovuti al fatto che abbiamo creato delle aspettative alte dopo l’ottima stagione scorsa. Stiamo facendo peggio di quanto ci si attendeva, ma ai tifosi dico di continuare a tifare, mettere da parte critiche distruttive, incitarci e darci una mano. Sappiamo le nostre debolezze, ci stiamo mettendo tutti grande impegno. Capisco il dispiacere dei tifosi, i loro fischi, ma spero ci stiano vicini sempre e facciano il loro ruolo, cioè il dodicesimo uomo in campo”.