Benevento Cittadella 1-0, campani agli ottavi di Coppa Italia contro l'Inter

Va ai campani di Bucchi il primo match del quarto turno di Coppa Italia, sfida vinta contro il Cittadella al Vigorito: decisivo il gol del neoentrato Bandinelli nella ripresa, rete che regala al Benevento l'ottavo di finale a San Siro contro l'Inter

TORINO-SÜDTIROL LIVE

COPPA ITALIA, IL TABELLONE DEL IV TURNO

BENEVENTO-CITTADELLA 1-0

77' Bandinelli

Benevento (4-4-2): Montipò; Gyamfi, Volta, Antei; Sparandeo; Buonaiuto, Nocerino (62' Volpicelli), Tello, Cuccurullo (58' Bandinelli); Coda (73' Asencio), Ricci. All. Bucchi

Cittadella (4-3-1-2): Maniero; Cancellotti, Camigliano, Frare (58' Bussaglia), Ghiringhelli (58' Dalla Bernardina); Maniero, Pasa, Settembrini; Siega; Scappini (73' Malcore), Finotto. All. Venturato

Ammoniti: Antei (B), Pasa (C), Volpicelli (B)

Sarà il Benevento l’avversario dell’Inter agli ottavi di finale di Coppa Italia. Nel primo match del quarto turno tra squadre iscritte alla Serie B, i campani piegano 1-0 il Cittadella grazie ad una rete di Bandinelli nella ripresa. Ribaltate quindi le gerarchie in classifiche (3° posto per i veneti, 6^ posizione per i giallorossi), d’altronde è Bucchi a staccare il pass per il prossimo turno a gennaio quando a San Siro affronterà gli uomini di Spalletti. Match equilibrato risolto dalle sostituzioni: l’asse Asencio-Bandinelli costa caro a Venturato, già battuto in stagione a domicilio dal Benevento che interrompe la serie veneta di 8 gare utili.

Entrambe letali ad agosto eliminando una formazione di Serie A, rispettivamente Udinese ed Empoli, Benevento e Cittadella si ritrovano al Vigorito dopo lo scontro diretto dello scorso 25 settembre al Tombolato: se i campani la spuntarono 1-0 con Asencio, i veneti da allora si sono riscoperti imbattuti con 8 gare utili di fila e la migliore difesa del torneo (9 reti al passivo). Ampio turnover per Bucchi e Venturato, novità che premiano in avvio il 'Citta': dopo 4 minuti Settembrini impegna Montipò, portiere giallorosso che controlla le conclusioni di Siega e Finotto prima di mettere una pezza su Maniero. Sono due i Luca Maniero in casa ospite (il portiere classe 1995 e il mediano 20enne), omonimia che registra la presenza del numero 22 granata a partire dalla mezz’ora: il Benevento cresce d’intensità e punge con Buonaiuto e bomber Coda (7 gol in campionato), autore quest’ultimo del colpo di testa che non inquadra lo specchio. Equilibrio che regge fino all’intervallo e che traballa sulla chance sprecata da Ricci al minuto 55: bravo Maniero a chiudergli lo specchio, pesa tuttavia l’errore dell’ex Sassuolo. Venturato e Bucchi mettono mano ai cambi, sostituzioni che premieranno proprio le scelte dell’allenatore giallorosso: dentro Asencio e Bandinelli, pedine che al 77’ confezionano il gol vittoria con l’assist dello spagnolo per il centrocampista classe 1995 in prestito dal Sassuolo. Il forcing del Cittadella non produce occasioni degne di nota: il Benevento si regala quindi l’ottavo di finale a San Siro contro l’Inter.

I più letti