Fiorentina, Montella: "Commisso straordinario con me, Chiesa torna domenica"

Fiorentina
©Getty

L'allenatore della Fiorentina ha parlato in conferenza stampa prima della Coppa Italia: "Vedo una squadra rabbiosa. Sento la fiducia del presidente, lo ringrazio"

FIORENTINA-CITTADELLA LIVE

Vincenzo Montella parla in conferenza stampa alla vigilia della partita di Coppa Italia contro il Cittadella. L'allenatore della Fiorentina si sofferma sul momento della squadra: "Vedo grande rabbia da parte dei miei. Vogliamo giocare con il cuore e la qualità. Dobbiamo essere meno frenetici, sapevamo che potevamo passare momenti bui ma bisogna superarli con lucidità. Abbiamo tanti giocatori giovani, ben 14 hanno meno di 23 anni. Dobbiamo dare coraggio ai ragazzi e avere pazienza: l'ultima partita ha dimostrato che la squadra ci tiene. Qualcuno sperava che fossi mandato via già prima di iniziare. Finchè non si azzerano i conti con l’anno scorso sarà sempre così, io l’ho fatto. Commisso è stato straordinario con me e lo ringrazio per le sue parole, sicuramente qualcosa di buono ha visto in questi mesi. Ha dimostrato di essere un grande presidente, ha sostenuto la squadra e si è assunto le responsabilità, non è da tutti".

"Sento la vicinanza del presidente"

16 punti in campionato e solo sconfitte nelle ultime tre partite contro Lecce, Verona e Cagliari. Ma Montella sottolinea ancora la vicinanza e l'unione d'intenti con società ed in particolare con Rocco Commisso, il quale ha ribadito la fiducia all'allenatore anche dopo la sconfitta contro il Lecce: "Con il presidente e la società abbiamo deciso di affrontare i problemi come una famiglia: la vicinanza la sentiamo, fa parte del nostro momento di crescita superare certe difficoltà. Sta a noi dare una scossa alla nostra situazione. Nell'ultima partita abbiamo perso ma penso che la squadra abbia fatto una buona gara anche a livello difensivo. Non abbiamo concesso molto ai nostri avversari. La classifica? Non l'ho mai guardata".

"Adesso ci vuole maggiore responsabilità da parte di chi ha giocato meno"

"La squadra di domani sarà competitiva al netto delle assenze. Pezzella e Ribery - prosegue l'allenatore - non sono recuperabili, Chiesa è difficilissimo averlo a disposizione per il Cittadella, molto più probabile domenica. Adesso ci vuole maggiore responsabilità da parte di chi ha giocato meno. Tengo molto a questa competizione, metterò in campo la formazione migliore. Vogliamo superare a tutti i costi il turno. Affrontiamo una squadra consolidata che sta facendo bene in B e che gioca con lo stesso allenatore da anni".

 

I più letti