Inter-Milan, Pioli: "Avere pressioni è un privilegio". Mandzukic in panchina

Coppa Italia

L’allenatore del Milan ha parlato alla vigilia del derby di Coppa Italia contro l’Inter: "Partita unica in una competizione a cui teniamo. Avere pressioni è un privilegio, significa essere arrivati a un certo livello. Noi vogliamo sempre vincere". Parole poi sugli infortunati e sui nuovi acquisti: "Problemi per Mandzukic, Tonali e Kalulu. Tomori ha qualità interessanti"

COPPA ITALIA, CALENDARIO E TABELLONE: LE PARTITE DEI QUARTI

INTER-MILAN LIVE

Dopo la sconfitta casalinga contro l’Atalanta, il Milan vuole ripartire. E per farlo, martedì sera i rossoneri avranno una delle gare più importanti della stagione: il derby nei quarti di finale di Coppa Italia. Contro l’Inter la squadra di Stefano Pioli si giocherà infatti l’accesso alla semifinale, e alla vigilia del big match proprio l’allenatore del Milan ha parlato ai canali ufficiali del club: "Una partita unica, che siano 90 o 120 minuti, in una competizione a cui teniamo sicuramente. La Coppa Italia è un torneo a parte, quasi più semplice da affrontare mentalmente". Un Milan che da primo in classifica in campionato sente il peso dei risultati: "Credo che nel nostro mestiere avere delle pressioni sia un privilegio. Significa essere arrivati a un certo livello e noi ci vogliamo stare, ben vengano le pressioni. Quelle esterne le conosciamo, ma sono più importanti quelle interne, quelle che ci creiamo da soli".

"Vogliamo vincere tutte la partite"

leggi anche

Coppa Italia, Valeri arbitra il derby di Milano

"Noi vogliamo essere ambiziosi e vincere tutte le partite. Quando non ci riusciamo lavoriamo ancora di più per far sì che la situazione non si ripeta. Dobbiamo conviverci con queste pressioni, perché siamo in un grande club ed è giusto che ci siano delle aspettative" ha proseguito Pioli, parlando poi della gara: "L’Inter sarà un’avversaria pericolosa. La volontà è quella di ripotare sul campo una prestazione positiva. Ma in campionato sarà un’altra storia, il prossimo derby arriverà tra un mese e in mezzo ci saranno altre partite importanti. Questo comunque è un quarto di finale fondamentale che cercheremo di affrontare nel miglior modo possibile. Vogliamo arrivare fino in fondo, tutte le grandi squadre si ritrovano a giocare per certi traguardi. Non siamo stati fortunati nel sorteggio, ma se vuoi vincere la Coppa Italia devi affrontare tutte gare difficili".

Mandzukic in panchina

vedi anche

Mandzukic, i suoi primi 20' con il Milan. FOTO

Pioli ha fatto anche il punto sugli infortunati: "Bennacer sta meglio ma sarà disponibile solo sabato prossimo contro il Bologna. Calhanoglu (positivo al Covid, ndr) è ancora fuori e abbiamo avuto dei problemi con Mandzukic, Tonali e Kalulu. Solo domani mattina capiremo se saranno disponibili o meno". Mandzukic, così come Tonali e Kalulu fermi ai box, con ogni probabilità partirà quindi dalla panchina contro l’Inter: il croato ha alcuni problemi alla caviglia e non ha ancora i 90 minuti nelle gambe, venendo da un anno praticamente fermo dal punto di vista del campo. Avrà bisogno di una condizione atletica adeguata per rientrare, data anche la sua propensione ad aiutare in entrambe le fasi di gioco.

"Tomori ha qualità interessanti"

leggi anche

Tomori: "Dopo chiamata Maldini non ho avuto dubbi"

Parole anche sul nuovo acquisto Tomori: "Un ragazzo intelligente e curioso, chiaro che arriva da un calcio diverso e c’è da sistemare la questione linguistica. Anche il mio inglese non è eccezionale, ma lui è attento e ha tanti compagni che parlano la sua lingua. Ha qualità e caratteristiche interessanti, anche se ha fatto solo due allenamenti e gli ci vorrà un po’ di tempo per inserirsi nel miglior modo possibile nei nostri meccanismi".

"Ho rivisto la gara con l’Atalanta"

leggi anche

Non solo il derby: così ai quarti di Coppa Italia

"Restano i 43 punti del girone d’andata e i 41 di quello di ritorno dello scorso anno. Fa parte del nostro percorso. Siamo una squadra solida e competitiva, che però sa che deve vedersela con altri club forti, di qualità e intensità. Se non manteniamo un certo livello poi rischiamo di soccombere, come sabato scorso. Ho rivisto la partita con l’Atalanta e il giorno dopo ho fatto le mie valutazioni con la squadra, credo sia corretto dire le giuste cose. Abbiamo poco tempo e giochiamo tanto, la comunicazione quindi deve essere immediata. Il nostro obiettivo adesso è fare uno sforzo ancora maggiore per provare a mantenere lo stesso livello nel girone di ritorno" ha concluso Pioli.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.