14 settembre 2017

Europa league: risultati e classifica dei gironi. GOL

print-icon

Dopo i successi di Atalanta e Milan, tris dell'Italia con il 3-2 della Lazio in casa del Vitesse nella prima giornata della fase a gironi. Vincono Zenit, Nizza e R. Sociedad e Villarreal (in gol Sansone). Lione acciuffato al 93' dall'Apollon. L'Arsenal supera 3-1 il Colonia, partita slittata di un'ora per motivi di ordine pubblico. Qui tutti i risultati, le classifiche e gli highlights

QUI TUTTI I RISULTATI E LE CLASSIFICHE - TUTTI I GOL 

GRUPPO A: SLAVIA PRAGA-M. TEL AVIV 1-0
12' Necid

Vince lo Slavia Praga all’esordio, ci pensa Tomas Necid, decimo gol in Europa League per l’attaccante ceco. Nella ripresa trova nuovamente la via della rete ma viene annullato per fuorigioco. 1-0 e testa del girone per lo Slavia Praga.

GRUPPO A: VILLARREAL-ASTANA 3-1
16' Sansone (V), 68' Logvinenko (A), 75' Bakambu (V), 77' Cheryshev (V)

Vittoria del sottomarino giallo, la prima firma è tutta italiana: Nicola Sansone (ex Sassuolo) al suo secondo gol europeo. Pari dell’Astana nella ripresa, terzo tempo di Logvinenko, il difensore kazako svetta più in alto di tutti. Nell’ultimo quarto di partita il Villarreal mette la freccia con Makambu al minuto 75, conclude un’azione caparbia e realizza un gran gol. Dopo due minuti Cheryshev cala il tris e chiude i conti.

GRUPPO B. D. KIEV-SKENDERBEU 3-1
39' Muzaka (S), Sydorchiuk (D), Moraes (D), rig. Mbokani (D) 

A sorpresa Skenderbeu avanti ad opera di Muzaka, ma il vantaggio della squadra albanese dura solo un tempo. In avvio di ripresa si scatena la Dinamo: bolide dai trenta metri di Sydorchuk e nel giro di tre minuti Junior Moraes sigla il gol del vantaggio, su assist di uno scatenato Sydorchuk. Mbokani dal dischetto fa 3-1 e chiude le ostilità.

GRUPPO B: YOUNG BOYS-PARTIZAN 1-1
11' Jankovic (P), 14' Fassnacht (Y)

Succede tutto in apertura, Jankovic la sblocca e porta avanti il Partizan. La risposta dei padroni di casa è praticamente immediata: Christian Fassnacht in mischia, il giovane difensore svizzero riporta il risultato in parità. Un punto a testa per Young Boys e Partizan.

GRUPPO C: BASAKSEHIR-LUDOGORETS 0-0

Turchi costantemente avanti nella seconda frazione con forcing finale: vani però i tentativi di Inler, Emre e Adebayor, il risultato non si schioda. Regge il muro bulgaro a Instabul, il Ludogorets strappa un punto in casa del Basaksehir. 

GRUPPO C: HEFFENHEIM-BRAGA 1-2
23' Wagner H), 44' Joao Carlos (B) , 50' D. Sousa (B)

Colpo grosso del Braga in Germania. La squadra di Nagelsmann passa in vantaggio con Sandro Wagner, colpo di testa sotto misura dell’attaccante tedesco a conclusione di un’azione corale. Poi Kramaric si divora la chance del raddoppio e in chiusura di primo tempo Joao Carlos ripristina la parità. Il Braga firma il sorpasso al minuto 50 ad opera di Dyego Souza. Primi tre punti del girone per i lusitani.

GRUPPO D: A. VIENNA-MILAN 1-5
7'  Çalhanoğlu (M), 10', 20' e 55' A. Silva (M), 42' Borkovc (A), 63' Suso (M)

Ritorno in Europa praticamente perfetto per i rossoneri, tripletta di André Silva nella serata aperta da Calhanoglu e chiusa da Suso. Per i padroni di casa a segno nella ripresa Borkovic. Montella: "Il ko con la Lazio ci ha fatto male, o forse bene: siamo stati più corti, compatti, avevamo qualcosa in più. Ora la fame va alimentata"

GRUPPO D: RIJEKA-AEK ATENE 2-1
16' Mantalos (A), 29' Elez (R), Christodoulopoulos (R)

A Nicosia il primo squillo è di Mantalos che apre le marcature per l’Aek. La reazione dei croati non si fa attendere, ci pensa il gigante Josip Elez, difensore con un trascorso in Italia tra le fila della Lazio. Nella ripresa Christodoulopoulos, vecchia conoscenza del calcio italiano, confeziona su punizione sulla cui conclusione nulla può l’estremo difensore Prskalo. L’Aek Passa in Croazia e vola in testa al girone. 

GRUPPO E: ATALANTA-EVERTON 3-0
27' Masiello, 41' Gomez, 44' Cristante

La Dea torna in Europa dopo 26 anni e si impone per 3-0 sul'Everton con una prestazione determinata. Succede tutto nel primo tempo: apre Masiello, poi meraviglia del Papu Gomez e pochi minuti prima dell'intervallo arriva il 3-0 definitivo di Cristante. Atalanta prima nel girone grazie al pareggio tra Apollon e Lione

GRUPPO E: APOLLON-LIONE 1-1
rig. 53'  Depay (L), 93' Sardinero (A)

Partita bloccata sullo 0-0 nella prima frazione. In avvio di ripresa il Lione passa con l’ex United Memphis Depay che trasforma dal dischetto. Poi Fekir si divora la chance del raddoppio e al terzo minuto di recupero l’Apollon agguanta il pari con Adrian Sardinero. 1-1 tra i ciprioti dell’Apollon e il Lione.

GRUPPO F: COPENHAGEN-LOKOMOTIV 0-0

Gara con poche emozioni tra Copenaghen e Lokomotiv. Passano i danesi con Pavlocic, rete poi annullata dal direttore di gara. I padroni di casa si lasciano preferire nella ripresa ma la Lokomotiv regge e strappa un punto all’esordio.

GRUPPO F: FASTAV ZLIN-SHERIFF 0-0

Pari a reti bianche in Repubblica Ceca. Meglio la squadra moldava nella seconda frazione. Il Fastav Zlin si fa vedere con un’iniziativa personale di Dame Diop, ma la sua conclusione non inquadra lo specchio. Fastan Zlin e Sheriff si dividono la posta.

europa league: la gol collection delle 19

GRUPPO G: STEAUA- VIK. PLZEN 3-0
20' rig. e 44' Budescu, 73' Alibec

La Steaua ne fa tre e vola in testa al girone G. Anche se a provarci in avvio è il Viktoria Plzen con Kolar, però la sua conclusione si infrange sulla traversa. I rumeni passano in vantaggio con un rigore molto discusso dagli ospiti. Budescu si presenta sul dischetto e fa centro. Il raddoppio arriva sempre con Budescu, lob morbido e preciso in area. Il tris della Steaua porta la firma dell’ex Inter Alibec, punizione deviata che beffa l’estremo difensore ospite.

GRUPPO G: HE'BER SHEVA-LUGANO 2-0
2' Einbinder, 59' rig. Tzedek

Pronti via e Beer Sheva in vantaggio con Einbinder. Gli israeliani hanno la chance di mettere in ghiaccio la gara ma al 10’ Pekhart si fa parare il calcio di rigore dallo svizzero Da Costa. Il raddoppio degli israeliani è di Tzedek su calcio di rigore, al minuto 60. E poi sempre Tzedek, ma questa volta sbaglia porta: il Lugano accorcia e si porta sul 2-1 finale.

GRUPPO H- ARSENAL-COLONIA 3-1
10'  Cordoba (C), 49' Kolasinac (A), 67' Sanchez (A), 82' Bellerin (A)

La partita è iniziata con un’ora di ritardo, alle 22:00, per i disordini creati dai tifosi del Colonia all’ingresso dello stadio. Gara subito in salita per la squadra di Wenger, sotto per un tempo, ribalta l’inerzia della gara nella ripresa. Colonia avanti all’Emirates con un gol meraviglioso di Cordoba, complice un’uscita piuttosto avventata di Ospina, punito dal suo connazionale con una conclusione dai trenta metri. I Gunners agguantano il pari nel secondo tempo grazie a Sead Kolasinac, poi passano in vantaggio con una rete da quadretto di Alexis Sanchez. A giro sul palo opposto. C’è tempo anche per il tris di Hector Bellerin al minuto 82. Tre punti e un grosso sospiro di sollievo per Arsene Wenger.

GRUPPO H: STELLA ROSSA-BATE 1-1
54' Radonjic (S), 73' Signevich (B)

Partita con poche emozioni nel corso del primo tempo. Poi i serbi rompono gli indugi e passano al 54’ ad opera di Radonjic che va a festeggiare con i suoi tifosi sotto la curva. Il Bate risponde con Signovich che trova il gol del pari su colpo di testa. Stella Rossa e Bate non vanno oltre l’1-1.   

GRUPPO I: MARSIGLIA-KONYASPOR 1-0
48' Rami

La gara non si sblocca nella prima frazione, ma in avvio di ripresa ci pensa l’ex milanista Rami, imbeccato dal corner di Payet, incorna sul secondo palo. Il gol del difensore francese vale la vittoria e il primato solitario nel girone I.

GRUPPO I: V. GUIMARAES-SALISBURGO 1-1
25'  Pedrao (G), 45' Berisha (S)

I portoghesi passano in vantaggio con  Pedrao che svetta di testa in area, su punizione laterale. La risposta del Salisburgo è di Valon Berisha, in chiusura di primo tempo pareggia in spaccata anticipando l’estremo difensore del Vitoria Guimares. Il risultato non cambia nella ripresa, termina 1-1.

GRUPPO L: VADAR-ZENIT 0-5
6' e 21' Kokorin, 39'  Dzyuba, 67' Ivanovic, 89' 

Manita dello Zenit in Macedonia. Passa in avvio la squadra di Mancini con Aleksandr Kokorin, decimo gol in quindici presenze in Europa per l’attaccante russo. Score aggiornato dopo un quarto d’ora con la doppietta, ancora di testa, di Kokorin. Zenit sul velluto, si porta sul 3-0 con la rete di Dzyuba in chiusura di primo tempo. C’è tempo pure per il poker dell’ex Chelsea Branislav Ivanovic e per il quinto gol dell’argentino Emiliano Rigoni.

GRUPPO L: R. SOCIEDAD-ROSENBORG 4-0
9' e 77' Llorente (R), 11' Zurutuza (R), aut. Skjelvik (R)

Dominano a San Sebastian i padroni di casa. Il vantaggio degli spagnoli porta il nome di Diego Llorente abile ad approfittare di una sbavatura del portiere Hansen. A distanza due minuti raddoppiano di testa con Zurutuza, che salta indisturbato in area e fa 2-0 dopo soli dieci minuti. E poi dilagano con l’autogol di Skjelvik e il poker di Diego Lorente, doppietta per il giovane centrale spagnolo. Quattro gol e testa del girone per Roberto Mancini.

GRUPPO J: HERTHA-ATHLETIC 0-0

L'unico 0-0 della serata è tra Hertha Berlino e Bilbao. La gara non decolla e resta congelata sullo 0-0 nella prima frazione. I tedeschi  bussano nella ripresa con l’ex Chelsea Salomon Kalou: l’ivoriano conclude col mancino in area, ma Herrerin respinge al mittente e tiene la porta inviolata. Assedio Hertha nel finale con il Bilbao rintanato nella proprio trequarti campo. Gli spagnoli reggono e portano a casa un punto preziosissimo. 

GRUPPO J: ZORYA-OSTERSUNDS 0-2
53' Ghoddos, 94' Gero

La gara si sblocca in avvio di ripresa. Azione personale di Ken Sema, lo svedese di origini congolesi semina il panico tra le maglie avversarie e poi serve Ghoddos per lo 0-1 dell’Ostersund. Gero al quarto minuto di recupero si inventa da fuori area il gol della sicurezza. Prima vittoria in Europa per gli svedesi dell’Ostersunds che si prendono anche la testa del girone.

GRUPPO K: VITESSE-LAZIO 2-3
34' Matavz (V), 51' Parolo (L), Linssen (V), 67' Immobile, 75' Murgia (L)

Rimonta vincente per la Lazio sul campo del Vitesse. Olandesi in vantaggio con Matavz, risponde Parolo in avvio di ripresa, poi Linssen regala il nuovo vantaggio ai padroni di casa. Entra Immobile e ribalta il risultato con l'aiuto di Murgia. Lazio al comando del girone insieme al Nizza.

GRUPPO K: ZULTE W-NIZZA 1-5
16' e 20' Plea (N), 29' Dante (N), 69' Saint-Maximin (N), 75' Balotelli (N)

Il Nizza passeggia in Belgio. Parte forte con Balotelli, ma a sbloccarla è Plea, tiro deviato che beffa l’estremo difensore Leali, (ex Juve e Brescia). Il francese di origini maliane trova il raddoppio a distanza di quattro minuti, firmando la sua personale doppietta. I francesi dilagano e si portano sul 3-0 ad opera di Dante, colpo di testa su corner dell’ex difensore del Bayern. Lo Zulte accorcia le distanze con Iseka in avvio di ripresa, ma il Nizza allunga il passivo con Saint-Maximin, autore del 4-1. Mario Balotelli chiude la contesa con la quinta realizzazione della serata.

Tutti i gol dell'Europa League

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

All-Star Saturday, Skills Challenge a Dinwiddie

Torino-Juventus: quote del derby della Mole

PyeongChang 2018: tutti i risultati LIVE

Spalletti: "Squadra fragile, ma no a rivoluzioni"

Ballardini: "Stiamo crescendo. Pandev ha classe"

Ausilio: "Icardi vuole restare, ancora insieme"

Federer batte anche Seppi, è in finale a Rotterdam

FA Cup, doppio Lukaku trascina lo United ai quarti

Lopez: "Io e la squadra potevamo fare di più"

Maran: "Ho trasmesso la mia serenità alla squadra"

Final Eight, la finale sarà Torino-Brescia

I PIU' VISTI DI OGGI
I PIU' VISTI DI OGGI