user
15 febbraio 2018

Napoli Lipsia 1-3, azzurri rimontati al San Paolo: gol e highlights

print-icon

Nell’andata dei sedicesimi di Europa League il Napoli perde in casa 3-1. La squadra di Sarri passa in vantaggio al 52’ con il primo gol in azzurro di Ounas, ma Werner e Bruma ribaltano il risultato. Gara di ritorno in programma il 22 febbraio

SARRI: "SONO MOLTO DELUSO"

CLICCA QUI PER RIVIVERE NAPOLI-LIPSIA

EUROPA LEAGUE, TUTTI I RISULTATI

 

NAPOLI-LIPSIA 1-3

52' Ounas (N), 61', 93' Werner (L), 74' Bruma (L)

IL TABELLINO

Napoli (4-3-3): Reina; Maggio, Tonelli, Koulibaly, Hysaj (dal 54' Mario Rui); Rog, Diawara, Hamsik (dal 54' Insigne); Ounas (dal 61' Allan), Callejon, Zielinski. Allenatore: Sarri

Lipsia (4-3-3): Gulacsi; Laimer, Orban, Upamecano, Klostermann; Sabitzer, Kampl, Keita (dal 85' Demme), Bruma (dal 79' Forsberg); Poulsen (dal 82' Augustin), Werner. Allenatore: Hasenhuttl

Un Napoli brutto e svogliato crolla in casa 3-1 contro il Lipsia nell’andata dei sedicesimi di Europa League. È vero che Maurizio Sarri manda in campo una squadra con cinque “titolarissimi” in meno rispetto all’ultimo match stravinto contro la Lazio. È  altrettanto vero che il campionato probabilmente resta la priorità del Napoli. Tuttavia, l’atteggiamento passivo mostrato dagli azzurri contro i tedeschi è qualcosa a cui il pubblico del San Paolo non era assolutamente abituato. Non basta il primo gol di Ounas con la maglia del Napoli per battere una squadra vivace e organizzata come il Lipsia, secondo in Bundesliga dietro all’imprendibile Bayern Monaco. Werner segna il gol del pareggio e Bruma completa la rimonta ribaltando il risultato a 15 minuti dalla fine. Werner fissa il punteggio sul 3-1 nel recupero firmando una doppietta. Una sberla non da poco per il Napoli, che non perdeva dallo scorso 2 gennaio contro l’Atalanta. In quel caso gli azzurri persero 2-1, risultato che portò all’eliminazione dalla Coppa Italia. Il Napoli sa che deve cambiare atteggiamento in vista del ritorno (in programma il 22 febbraio) se vuole continuare la sua avventura in Europa League. Ma ribaltare il risultato alla Red Bull Arena sarà molto difficile.

 

Rimonta firmata Werner

Già dalle prime battute si intuisce che il Lipsia non si accontenterà del pareggio al San Paolo. Attacca in modo ordinato, lasciando pochi spazi in difesa. Al 18’ Poulsen si invola verso la porta di Reina sfruttando un lungo lancio di Upamecano, protegge il pallone da Tonelli, ma poi con il sinistro colpisce l'esterno della rete. Il Napoli risponde al 21’ con Callejon: lo spagnolo calcia con potenza dal limite dell'area, ma il portiere ungherese Gulacsi si rifugia in angolo. Al 29’ il Lipsia protesta per un rigore non concesso: Laimer cade in area dopo un tocco di Rog, il contatto c’è ma l'arbitro Dias lascia proseguire. Il primo tempo termina 0-0, ma è chiaro che nella ripresa arriveranno i gol perché le due difese concedono qualche occasione. Grande opportunità per il Lipsia al 51’: Werner controlla palla in area, si coordina e calcia di sinistro spedendo però il pallone alto. Proprio quando il Lipsia aumenta la pressione, il Napoli trova il gol del vantaggio al 52’ con un bel diagonale di Ounas. La prima rete in azzurro dell’attaccante algerino dà al Napoli l’illusione di avere riportato la partita sui giusti binari. Ma l’effetto è esattamente l’opposto. La squadra di Sarri si rilassa ulteriormente e lascia nuovi spazi al Lipsia, che pareggia nove minuti dopo con Werner. Eppure i tedeschi non sembrano assolutamente sazi del pari. Vedono che il Napoli è come un pugile in difficoltà, chiuso all’angolo, e continuano a spingere perché intravedono la possibilità di chiudere l’incontro in vista del ritorno. Arriva così il gol di Bruma al 74’ che ribalta il risultato. Come se non bastasse, Werner firma la doppietta segnando al 93’ e fissando il punteggio sul 3-1. Napoli sicuramente insufficiente, davanti a un San Paolo semi deserto.

 

Le statistiche del match

  • Il Napoli ha perso quattro delle ultime cinque partite in competizioni europee (1V).
  • Per la seconda volta in questa stagione il Napoli subisce più di due reti in un incontro; anche nella precedente occasione si trattava di una competizione europea (quattro reti contro il Manchester City a novembre in Champions League).
  • Il Napoli ha concesso 21 conclusioni in questo incontro, record negativo in partite di questa stagione per gli azzurri (tutte le competizioni).
  • Gli uomini di Sarri hanno effettuato nove tiri questa sera: in questa stagione hanno fatto peggio solo contro Feyenoord e Manchester City (otto in entrambe le occasioni).
  • Il Napoli ha segnato almeno un gol in tutte le ultime 12 partite in competizioni europei (20).
  • Il Lipsia invece ha subito almeno un gol per il settimo incontro di fila in competizioni europee.
  • Primo gol con la maglia del Napoli per Adam Ounas, che ha segnato al suo unico tentativo questa sera.
  • Timo Werner ha segnato i suoi cinque gol in competizioni europee tutti in trasferta.

Hamsik: "Non possiamo permetterci di fare queste figure"

Europa League 2017-2018: i gol

LE ULTIME NOTIZIE DI SKYSPORT

I PIU' VISTI DI OGGI
I più visti di oggi