Criscito, gran gol e dedica a Davide Astori: VIDEO

Europa League

Il suo Zenit ha perso 2-1 alla Red Bull Arena di Lipsia. Il terzino sinistro segna una gran punizione all'86' che tiene ancora in gioco la squadra di Mancini per i quarti di Europa League. Poi le braccia al cielo e una dedica da brividi per lo sfortunato capitano della Fiorentina

BONUCCI RICORDA ASTORI E SI COMMUOVE - EUROPA LEAGUE, TUTTI I RISULTATI

IL MONDO DEL CALCIO A FIRENZE PER IL CAPITANO - FIRENZE DA' L'ADDIO AD ASTORI

A fine stagione tornerà al Genoa, otto anni di contratto: cinque da calciatore, gli altri da dirigente (l'Inter di Luciano Spalletti, gliene offriva tre). Domenico Criscito, allo Zenit San Pietroburgo dal 2011, è un punto fermo della squadra allenata da Roberto Mancini che, fosse dipeso da se stessa, non l’avrebbe mai dato via. La sua importanza è venuta fuori ancor di più alla Zenit Arena di Lipsia, nell’andata degli ottavi di Europa League contro la squadra che ai sedicesimi ha eliminato il Napoli di Maurizio Sarri. Dopo aver subito due gol: da Bruma e da Werner, che avrebbero comunque messo a rischio la qualificazione della sua squadra, a quattro minuti dalla fine, il difensore ha segnato un gol su punizione davvero incredibile. Poi, le braccia al cielo per dedicare il gol a Davide Astori: la tragedia che ha colpito tutto il mondo del calcio e anche lui, che non ha potuto partecipare ai funerali a Firenze: "Mi sarebbe piaciuto essere lì a darti l’ultimo saluto - ha scritto in mattinata in una Instagram story -, ma purtroppo non ci sarò… So che le parole non servono in momenti come questi, ma il mio cuore è con te. Ti ricorderò sempre con il sorriso. RIP capitano!!!". A fine partita, davanti al microfono Sky di Alessandro Alciato, la conferma e il bel ricordo del compagno in Nazionale: "Quelle dita al cielo erano per lui, erano per Davide. Era un compagno di squadra, l’ho conosciuto in Nazionale. E’ sempre stato un ragazzo col sorriso, ha sempre dato allegria allo spogliatoio e credo che mancherà a tutti. Oggi si è visto a Firenze quanta gente gli voleva bene. Credo che sia stata la dimostrazione. Il gol? Magari Davide mi ha dato una mano, è stato un bel gol. Contento di questo risultato, ma meno della prestazione perché secondo me potevamo far meglio". Sul rientro in Italia, non si è sbottonato più di tanto: "Come tutti sanno il Genoa è nel mio cuore, riguardo all’ufficialità aspetteremo. Il Genoa è interessato a me, ci sono anche altre squadre. La mia scelta però è già fatta".

 

Per te 💜1️⃣3️⃣🙏🏻

Un post condiviso da Domenico criscito (@domenicocriscito8691) in data:

    

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Le news della tua squadra del cuore sempre in homepage

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti per personalizzare la tua homepage di Sky Sport