Sorteggi quarti di Europa League: sarà Lazio-Salisburgo

Europa League

Dopo la Champions (avvenuto alle ore 12), a Nyon spazio ai sorteggi per i quarti di finale di Europa League. Partite in calendario il 5 e il 12 aprile. La Lazio pesca il Salisburgo all'ultima urna: giocherà la prima partita in casa. L'Arsenal sfida il CSKA, Atletico vs Sporting e Lipsia-Marsiglia. Su Sky Sport, in esclusiva, tutta l'Europa League

CLICCA QUI PER RIVIVERE I SORTEGGI PER I QUARTI DI CHAMPIONS

CLICCA QUI PER RIVIVERE IL SORTEGGIO DI EUROPA LEAGUE

Dopo la Champions, le urne di Nyon, in Svizzera, hanno svelato gli accoppiamenti per i quarti di finale della UEFA Europa League. L'Italia ha perso per strada nei sedicesimi di finale il Napoli, eliminato dal Lipsia, e l'Atalanta, fuori dopo aver sfiorato l'impresa contro il Borussia Dortmund. Negli ottavi, invece, al Milan non è riuscita l'impresa in casa dell'Arsenal, mentre la Lazio ha vinto 2-0 a Kiev, conquistando così l'accesso alla fase successiva. Il regolamento non prevedeva la presenza di teste di serie: tutti i bussolotti nella stessa urna e ognuna delle otto squadre che aveva le stesse possibilità di incrociare le altre sette ancora in lizza per la vittoria finale. Non erano previsti vincoli geografici, problema che però non si poneva essendo tutte di paesi differenti le otto squadre passate ai quarti: è la prima volta che capita dal cambio di nominativo da Coppa Uefa a Europa League. L'ultimo precedente risale infatti al 2004-2005, quando appunto il nome della competizione era Coppa Uefa. La Lazio ha pescato il Salisburgo, l'Arsenal il CSKA Mosca, l'Atletico Madrid lo Sporting e il Lipsia (che ha eliminato il Napoli) il Marsiglia.

14.15 - Lazio-Salisburgo: i precedenti

La Lazio ha incontrato il Salisburgo nel girone di Europa League della stagione 2009/10: gli austriaci hanno vinto entrambe le gare per 2-1. I biancocelesti hanno incontrato due volte squadre austriache in fase a eliminazione diretta dell'allora Coppa UEFA (Rapid Vienna nel 1997/98 e Sturm Graz nel 2002/03): in entrambe le occasioni la Lazio ha passato il turno. Nelle tre gare giocate in Austria (2V, 1P), la Lazio ha sempre segnato almeno un gol (due in media a partita). Il Salisburgo ha affrontato 12 volte squadre italiane nelle coppe europee ed è imbattuto nelle ultime quattro (2V, 2P) dopo aver perso sette delle precedenti otto. Gli austriaci non perdono una partita in coppe europee da 19 gare (11V, 8N): mai nella sua storia il Salisburgo ha avuto una striscia di imbattibilità europea così lunga. Il Salisburgo ha tenuto la porta inviolata in sei delle otto gare casalinghe stagionali in coppe europee (5V, 3N), due i gol subiti. Stefan Lainer è, tra i giocatori delle squadre ancora in lizza nella competizione, quello che ha fornito più assist in questa Europa League (cinque).

13.45 - Date e orari

5 aprile, ore 21:05
Lipsia-Olympique Marsiglia
Arsenal-Cska Mosca
Atletico Madrid-Sporting Clube de Portugal
Lazio-Salisburgo

12 aprile, ore 21:05

Olympique Marsiglia-Lipsia
Cska Mosca-Arsenal
Sporting Clube de Portugal-Atletico Madrid
Salisburgo-Lazio

13.35 - Abidal: "Ecco cosa penso della Lazio e di Barça-Roma"

L'ambasciatore edlla finale di Lione, Eric Abdial, ha parlato della Lazio ai microfoni di Sky Sport: "Credo che il sorteggio sia molto importante per tutte le squadre. Per vincere devi giocare contro le forti, non so se il Salisburgo sia una fortuna per la Lazio. Credo che tutte le squadre abbiano il 50% di possibilità di vincere il torneo., Il Barcellona per la Roma? I blaugrana sono favoriti, però il calcio permette anche doppie sfide che vanno contro i pronostici. Comunque è una sfida complicata per entrambe".

13.30 Atletico-Sporting, l'ultimo confronto

L'ultima volta che le due formazioni si sono incontrate in Europa League è stata nel 2009-2010, quando poi i Colchoneros vinsero la competizione.

13.25 - Peruzzi: "Non abbiamo esultato ma poteva andare peggio"

Il club manager della Lazio, Angelo Peruzzi, ha parlato a Sky Sport del sorteggio: "Non abbiamo esultato, poteva andare peggio ma loro hanno buttato fuori Real Sociedad e Borussia Dortmund. Hanno tanti giovani e sono una buona squadra. De Vrij? Sappiamo cosa può fare, non ci siamo mai posti un problema sul suo contratto e non ce ne porremo da qui a fine maggio. Oggi giocare la prima fuori non è più un vantaggio come anni fa, non penso cambi più di tanto ora. Avessimo incontrato l'Atletico sarebbe stata più dura, dobbiamo metterci in testa che non è facile".

13.20 - Tutte le date dell'Europa League 

Le partite di andata si giocheranno giovedì 5 aprile, quelle di ritorno il 12. 
Sorteggi delle semifinaliste in calendario il 13 aprile. 
Semifinali tra il 26 aprile e il 3 maggio. 
Finale in programma giovedì 16 maggio in Francia, allo Stade de Lyon.

13.15 - Scongiurati i pericoli Atletico e Arsenal: sorteggio positivo per la Lazio

La Lazio sventa il pericolo: niente Arsenal e niente Atletico Madrid per i biancocelesti ai quarti di finale, vista l'estrazione di CSKA Mosca per gli inglesi e Sporting per i portoghesi.

13.10 - Lazio ultima estratta: ecco il Salisburgo

Il terzo scontro vedrà Atletico Madrid contro lo Sporting Clube de Portugal, mentre la Lazio giocherà la prima partita in casa contro il Salisburgo.

13.09 - Arsenal in Russia

Il secondo quarto di finale sarà Arsenal-CKSA.

13.08 - Niente derby Red Bull

Sarà Lipsia-Marsiglia il primo quarto di finale.

13.05 - Abidal: "Competizione che sa di diversità, peccato per Napoli e BVB"

L'ambasciatore della competizione, Eric Abidal, ha parlato dell'Europa League come un: "Torneo che è il simbolo della diversità, soprattutto territoriale".

13.00 - È tutto pronto per il sorteggio

Ci siamo, è tutto pronto per il sorteggio dei quarti di finale di Europa League. Giorgio Marchetti, UEFA Director of Competitions, sale sul palco per spiegare il meccanismo di questo sorteggio. Accanto a lui Eric Abidal, ambasciatore della finale di Lione.

12.50 - Lazio tra i migliori attacchi dell'Europa League

La Lazio non ha solo uno dei migliori attacchi in Serie A, ma anche in Europa League, a dimostrazione della tendenza offensiva della squadra di Simone Inzaghi. In Italia è al secondo posto con 66 gol segnati (1 in meno della Juventus), in Europa League comanda l'Arsenal con 23 reti, seguito dallo Zenit (eliminato) con 22. Lazio terza a 21.

12.45 - Il cammino europeo della Lazio

Inserita nel Gruppo K, la formazione biancoceleste ha vinto il proprio girone eliminatorio con 13 punti, superando Nizza (9), Zulte Waregem (7) e Vitesse (5). 4 vittorie nelle prime 4, poi un pareggio e un ko nelle restanti due gare hanno certificato il passaggio del turno della Lazio, che per i sedicesimi di finale ha pescato la Steaua Bucarest. Dopo l'1-0 con cui i rumeni hanno battuto i biancocelesti c'è stata la rimonta dell'Olimpico: 5-1 con tripletta di Immobile e ottavi di finale centrati. Il nuovo ostacolo, chiamato Dynamo Kiev, dopo il 2-2 dell'Olimpico, è stato superato grazie allo 0-2 in Ucraina firmato Leiva-de Vrij.

12.30 - Mezz'ora al sorteggio, è terminato quello di Champions

Sarà Italia vs Spagna nei quarti di finale di Champions League. La Juventus ha pescato il Real Madrid (prima gara in casa), la Roma il Barcellona (ritorno all'Olimpico). La Spagna, nell'urna dell'Europa League, è rappresentata dall'Atletico Madrid, una delle squadre più forti di tutta la competizione, che parte coi favori del pronostico addirittura per la vittoria finale.

12.10 La (evitata) questione Red Bull

Era l'unico "problema" di questi sorteggi, visto che il regolamento UEFA non prevede la presenza di due squadre facenti capo alla stessa proprietà nella medesima competizione in Europa. Nel caso di Salisburgo e Lipsia, il colosso degli energy drinks di Dietrich Mateschitz è (ufficiosamente) proprietario di entrambi i club, ma la normativa della federazione europea è stata sostanzialmente raggirata tramite alcune manovre che hanno permesso già all'inizio della stagione a Salisburgo e Lipsia di partecipare alla Champions League. Entrambe retrocesse poi in Europa League, si trovano di fronte alla possibilità di sfidarsi nei quarti di finale. I due club si distinguono tra loro soprattutto in un punto sostanziale: la Red Bull, teoricamente, non controlla entrambe le società, ma solamente la squadra tedesca, mentre è main sponsor di quella austriaca. Inoltre, secondo il regolamento UEFA, se almeno il 30% dei ricavi del club dovesse arrivare da una singola sponsorizzazione, tale azienda verrebbe considerata proprietaria della squadra, o comunque in conflitto di interessi se avesse in controllo un altro club. Tale situazione, in modo quasi paradossale, avviene nel caso di Lipsia e Salisburgo, anche se non in maniera diretta: a versare soldi nelle casse del Salisburgo (club ufficialmente non di proprietà) è il Lipsia stesso e non la Red Bull, visti i numerosi acquisti dei tedeschi negli ultimi anni dalla squadra austriaca (Gulacsi, Keita, Ilsanker, Sabitzer, Bernardo e Upamecano). Per questo motivo, ufficialmente, Red Bull non versa nelle casse del Salisburgo cifre così alte da toccare il 30% dei ricavi. Affinché le due squadre avessero il permesso di partecipare alla stessa competizione, la UEFA ha però preteso dei cambiamenti formali dal lato SAlisburgo, che in ambito europeo è noto con la nomenclatura "F.C" e non R.B, oltre al logo: al posto dei classici due tori che incornano un pallone al centro di un sole, gli austriaci hanno un solo toro su sfondo circolare. Infine, lo stadio di Salisburgo cambia nome: da Red Bull Arena a Stadion Salzburg. Pericolo scongiurato: al Lipsia è capitato il Marsiglia, mentre il Salisburgo incrocia il cammino della Lazio.

12.00 -  Lione eliminato, United out in Champions: Europa League senza padrone

Mancheranno contemporaneamente la squadra detentrice del titolo (il Manchester United) e la formazione nel cui stadio verrà ospitata la finale del torneo (il Lione). Lo United, automaticamente ammesso alla Champions League, è stato eliminato negli ottavi di finale dal Siviglia di Vincenzo Montella, mentre il Lione ha perso il treno-qualificazione ai quarti contro il CSKA Mosca.

11.50 - La Lazio e le speranze italiane in Europa League

La Lazio non arrivava ai quarti di finale di Europa League dal 2012/2013. La squadra di Simone Inzaghi, già protagonista in Serie A, resta dunque l'ultimo baluardo dell'Italia in Europa League. Con la vittoria a Kiev, inoltre, i biancocelesti hanno mantenuto la porta inviolata dopo tre partite di fila in cui avevano concesso gol (5 reti). Ma non solo. Limitandosi all'Europa, la Lazio è tornata a vincere, e in modo molto convincente, dopo due sconfitte esterne consecutive. Numeri che lasciano ben sperare per la prossima fase del torneo.

11.40 Le possibili avversarie della Lazio

Sarà Eric Abidal a estrarre gli abbinamenti per quanto riguarda i quarti di finale. L'ambasciatore della finale di Lione, quindi, pescherà tra queste otto squadre la Lazio e la sua avversaria, che potrebbe essere:

Arsenal (ING)
Atletico Madrid (SPA)
CSKA Mosca (RUS)
Lipsia (GER)
Marsiglia (FRA)
Salisburgo (AUS)
Sporting Clube de Portugal (POR)

11.30 - La squadra della settimana

Sono ben 9/11 i giocatori di squadre qualificate ai quarti di Europa League inseriti nella formazione della settimana. Ben tre giocatori della Lazio (Luiz Felipe, de Vrij e Lucas Leiva). Completano la squadra Bernardo del Lipsia, Filipe Luis e Correa dell'Atletico, Ocampos del Marsiglia, Welbeck dell'Arsenal, oltre ai due giocatori del Viktoria Plzen, il portiere Hruska e la punta Bakos.

I più letti