Dudelange-Milan, alla scoperta della casa rossonera in Lussemburgo

Europa League
La vecchia e la nuova sede legale del Milan in Lussemburgo

Attesa dall'esordio in Europa League contro il Dudelange, la squadra di Gattuso scenderà in campo in Lussemburgo dove sorge la sede legale della società. Qui trovava spazio la "Rossoneri Lux" durante l'era di Yonghong Li, permanenza ribadita dall'avvento di Elliott. Nessun riferimento al club all'ingresso del palazzo, bocche cucite per curiosi e giornalisti

DUDELANGE-MILAN MINUTO PER MINUTO

LAZIO-APOLLON MINUTO PER MINUTO

STORIE E CURIOSITÀ SUL DUDELANGE

L’attualità vede il Milan di Gattuso di scena al "Josy Barthel", casa improvvisata del Dudelange complice la dimensione ridotta del proprio stadio da 4mila posti. Misure pretese dall’Europa League, competizione che per la prima volta accoglie un club dal Lussemburgo. Ed è proprio in Lussemburgo che ha trovato e trova spazio la sede legale della società: è accaduto durante l’era di Yonghong Li, permanenza ribadita dall’avvento ai vertici del fondo americano targato Elliott. Curiosamente, quindi, i rossoneri inaugureranno la propria avventura europea proprio nel Granducato dal quale si sono mossi i due cambi di proprietà. Lux o Luxembourg rievocano infatti ricordi nei tifosi milanisti nell’ultimo anno e mezzo, poco importa se la "luce" sia mancata effettivamente in epoca recente. In Lussemburgo sorge la Rossoneri Sport Investment Luxembourg, trattasi della società veicolo e controllante del Milan cinese nonché dell’attuale società. Si chiamava così durante la proprietà cinese e non ha cambiato denominazione né città: parliamo della holding creata a dicembre 2016, divenuta primaria nel panorama rossonero a marzo 2017 quando il fondo cinese Sino Europe Sports (creato da Li) le lasciò il posto per portare a termine la transazione di acquisto del Milan.

La sede legale durante l’era cinese sorgeva in Rue Edward Steichen, oggi opera in Rue Eugène Ruppert nel quartiere "La cloche d’or" ovvero il distretto finanziario dove figurano importanti compagnie come Pwc e Deloitte. Prima aveva sede tra palazzi moderni e aziende di fama mondiale, l’attualità colloca invece il cuore pulsante del Milan in una palazzo della Intertrust spostato verso la periferia. Il trasloco è andato in atto lo scorso 12 luglio, pochi giorni prima dell’avvento di Elliott. Trattandosi di una struttura burocratica, non sono previste né concesse insegne dalla denominazione ufficiale: la società è infatti domiciliata presso uno studio di assistenza legale e commerciale, la già citata Intertrust. Nessuna anormalità, così ammette il modus operandi in questi casi, tuttavia all’esterno della sede niente riconduce alla casa rossonera tra targhe o simboli identificativi. Bocce cucite per tifosi e giornalisti all’ingresso, massimo riserbo nonostante si tratti a tutti gli effetti della sede legale del club. È qui che arrivano tutte le comunicazioni inerenti al nuovo Milan: non si vede, ma c’è ed è la casa in Lussemburgo dei rossoneri.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche