Inter, Zanetti: "Sorteggio positivo, vogliamo essere protagonisti. Icardi, rinnovo al momento giusto"

Europa League

L’ex capitano nerazzurro ha voluto dire la sua sul sorteggio di Europa League: “Dispiace per la Champions, dipendeva solo da noi. Ora vogliamo essere protagonisti in questa competizione”. Poi su Nedved e il mercato: “Non sta a me rispondere, ma non capisco la sua uscita. Icardi? Grande rapporto fra lui e il club”

EUROPA LEAGUE, IL SORTEGGIO: SARA’ RAPID VIENNA-INTER

NON SOLO GOLEADOR, ORA ICARDI E’ ANCHE UOMO SQUADRA
 

Dalla Champions all’Europa League. Un obiettivo, dimenticarsi la delusione di un’eliminazione che fa ancora male e tuffarsi con tutta la grinta nel caso sulla nuova competizione. L’Inter ai sedicesimi troverà il Rapid Vienna, un sorteggio felice per i nerazzurri dunque. Anche perché gli austriaci non è che stiano andando benissimo, anzi. Ottavo posto in classifica e una sola vittoria nelle ultime sei in campionato: “E’ andata bene, ma sappiamo che partite semplici non esistono – ha spiegato Javier Zanetti ai microfoni di Sky Sport – dovremo vedere a febbraio in che condizioni saremo, ma bisognerà fare una competizione da protagonisti”. Sarà una trasferta comoda anche dal punto di vista logistico: “Un vantaggio quando devi giocare di giovedì “ Ha continuato l’argentino.

“Champions, peccato. Rinnovo Icardi? Con lui feeling particolare”

Certo, la delusione dovuta all’eliminazione dalla Champions si fa ancora sentire: “Dispiace, perché all’inizio sapevamo quanto fosse difficile il nostro girone. Poi, alla fine, dipendeva tutto da noi e per questo c’è del rammarico. Credo tuttavia che questa squadra abbia dimostrato di essere competitiva a certi livelli. Però adesso guardiamo alla nostra realtà e confrontiamoci con le partite di Europa League, una competizione prestigiosa in cui vogliamo essere protagonisti. Vincere un torneo del genere sarebbe motivo d’orgoglio”. Il discorso cade poi sul mercato, a partire dal rinnovo di Icardi: “Lo vediamo sereno in settimana, c’è un grande rapporto fra lui, il club e la nostra gente. Dobbiamo aspettare il momento giusto, ma noi siamo contenti che lui sia nostro capitano”. Poi una risposta alle parole di Nedved su Marotta: “Non sono io a dover replicare, non so il perché di questa uscita, ma non mi interessa nemmeno. Rinforzi a gennaio? La squadra è competitiva così. Sicuramente il reparto sportivo farà delle valutazioni insieme a Spalletti. Se ci saranno possibilità di rafforzare la rosa, lo faremo”.
 

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche