Ancelotti dopo Arsenal-Napoli: "Squadra impaurita ma al San Paolo si può fare"

Europa League

Così l'allenatore dopo la sconfitta con l'Arsenal: "Squadra impaurita, troppi errori: non l'avevamo preparata così. Ma c'è ottimismo per il ritorno, loro non sono impenetrabili". Al San Paolo servirà la gara perfetta: "L'impresa non è impossibile, i timori ce li toglieranno i nostri tifosi"

CHIEVO-NAPOLI LIVE

ARSENAL-NAPOLI 2-0: GOL E HIGHLIGHTS

EUROPA LEAGUE, TUTTI I RISULTATI

Squadra impaurita, ma al San Paolo si può fare l’impresa. È quanto ha detto Carlo Ancelotti nel post partita di Arsenal-Napoli, andata dei quarti di Europa League terminata 2-0 a favore degli inglesi. Gli azzurri non hanno convinto, ma restano le speranze per il ritorno: “Una delle cose che avevamo preparato era quella di cercare di avere coraggio - ha spiegato Ancelotti - Sapevamo che qui l'ambiente avrebbe spinto molto. Ci siamo fatti trovare impreparati, impauriti, abbiamo sbagliato e ci hanno castigato. È stato poi difficile rientrare in partita. In parte ci siamo riusciti, abbiamo ripreso a giocare meglio, creando occasioni abbastanza chiare. Un gol avrebbe reso più facile il recupero al ritorno. Giocheremo in casa e i problemi di timore e paura ce li toglierà il pubblico, che speriamo sarà come al solito molto importante”. Rimonta possibile: “L'Arsenal non è impenetrabile - ha aggiunto l’allenatore - Nella seconda parte abbiamo preso le misure. Il controllo del gioco c'è stato. Dobbiamo recuperare, quindi giocheremo ad alta intensità, con lucidità e senza frenesia. È molto difficile con questo risultato, ma non impossibile”.

"Fiducia per il ritorno"

Ancelotti ha poi parlato dei tanti errori tecnici dei suoi, specialmente quelli del primo tempo: “È vero, abbiamo sbagliato troppo. Di solito nell'uscita da dietro siamo precisi. Abbiamo pressato molto, poi nella ripresa abbiamo cambiato un po' ed è andata meglio. È stato sorprendente vedere tanti errori. Da dove ripartiamo? Dal secondo tempo - ha proseguito - Dobbiamo toglierci di dosso il timore del primo tempo. Ora è ancor più difficile, ma abbiamo ancora chance da giocarci perché dietro l'Arsenal non è impenetrabile, tant'è che fuori casa ha sempre preso gol. Manteniamo fiducia e ottimismo. L'idea era quella di attaccarli da dietro. Abbiamo cercato l'uscita sui centrocampisti”. A Napoli ci sarà anche Milik: “Non è una questione di giocatori, ma di forza offensiva che dovremo mettere nella partita e metteremo sicuramente”, ha assicurato Ancelotti.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche