Chelsea-Arsenal, le probabili formazioni della finale di Europa League

Europa League

Maurizio Sarri e Unai Emery si sfidano nel derby inglese atto finale dell'Europa League. L'allenatore italiano, giunto a Baku da imbattuto nella competizione, è reduce da una vigilia "nervosa". I Gunners puntano sulla coppia del gol Lacazette-Aubameyang. Diretta Sky Sport Uno, Sky Sport Football e Sky Sport 251

VIDEO. CHELSEA, LITE SARRI-DAVID LUIZ IN ALLENAMENTO

CHELSEA-ARSENAL LIVE

Tutto pronto per la sfida finale dell'Europa League, il derby inglese tra Chelsea e Arsenal che assegnerà il trofeo a Baku. Le due squadre londinesi si affrontano sotto la direzione arbitrale dell'italiano Gianluca Rocchi.

Come arriva il Chelsea

Maurizio Sarri, che non ha accettato di buon grado il protocollo Uefa per cui l'ultimo allenamento dovesse essere integralmente aperto ai media, non potrà contare sugli indisponibili Loftus-Cheek e Hudson-Odoi (infortunati al tendine d'Achille), Rudiger (ginocchio) e Ampadu (problema alla schiena). Kanté è reduce da un infortunio al ginocchio rimediato in allenamento. 

Come arriva l'Arsenal

Unai Emery non può contare su Ramsey (ha già dato l'addio ai Gunners dopo essersi infortunato nella partita contro il Napoli), Denis Suárez (pubalgia), Bellerín (ginocchio), Holding (ginocchio) oltre a Mkhitaryan che non è partito per questioni politiche.

Le probabili formazioni

CHELSEA (4-3-3): Kepa; Alonso, David Luiz, Christensen, Azpilicueta; Jorginho, Kovacic, Barkley; Hazard, Giroud, Pedro. All. Sarri

ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Monreal, Koscielny, Sokratis; Kolasinac, Xhaka, Torreira, Maitland-Niles; Ozil; Lacazette, Aubameyang. All. Emery

Per i bookmakers Chelsea favorito

Il bilancio degli ultimi dieci precedenti è in perfetto equilibrio: tre vittorie del Chelsea, tre dell'Arsenal e quattro pareggi. Nelle previsioni sul derby londinese che assegnerà il trofeo dell'Europa League, però, gli analisti danno un leggero vantaggio alla squadra di Maurizio Sarri, che in Europa League può contare su una statistica migliore rispetto agli avversari: i Blues sono arrivati alla finale da imbattuti, con un ruolino di 11 vittorie e tre pareggi. Il dodicesimo colpo, che vale la coppa, è dato a 2,40. Sale invece a 3,00 la quota sul successo dei Gunners (11 vittorie, due ko e un pari il loro bilancio), mentre l'ennesimo pareggio pagherebbe 3,35. E vista la tendenza pronunciata alla «X» negli scontri diretti, non sono da escludere code extra. L'assegnazione del trofeo ai calci di rigore è un'opzione data a 6,25. Il Chelsea, infine, è in leggero vantaggio anche nelle quote su chi alzerà la coppa, a prescindere da come finirà al 90': a 1,70 il trionfo Blues, che rappresenterebbe il primo trofeo per Maurizio Sarri, a 2,10 quello dell'Arsenal.

Statistiche e curiosità

Arsenal-Chelsea sarà la seconda finale di Coppa Uefa/Europa League tutta inglese della storia, dopo Tottenham-Wolves nella finale del 1972. Questa sarà sia per i Gunners che per i Blues la sesta grande finale europea: solo Manchester Utd (7) e Liverpool (14 - compresa quella di Champions League da giocare il 1° giugno) ne hanno raggiunte di più fra i club inglesi. L'Arsenal ha perso quattro delle sue cinque principali finali europee, con la loro unica vittoria nella Coppa delle Coppe del 1994 contro il Parma; i Gunners hanno perso la Coppa delle Coppe 1995, la Coppa UEFA 2000 e la Champions League del 2006. Unai Emery potrebbe diventare il quarto allenatore a vincere l'Europa League (ex Coppa Uefa) con due squadre diverse, dopo Giovanni Trapattoni (Juventus e Inter), Josè Mourinho (Porto e Manchester Utd) e Rafa Benitez (Valencia e Chelsea). Sia l'Arsenal che il Chelsea hanno vinto 11 partite di Europa League in questa stagione. Maurizio Sarri è il primo allenatore italiano a giocare una finale di Coppa UEFA/Europa League da quando Alberto Malesani nel 1999 vinse il trofeo con il Parma. I due altri allenatori italiani che guidarono un club inglese in una grande finale europea hanno portato il Chelsea alla vittoria: Gianluca Vialli nella finale della Coppa delle Coppe 1998 e Roberto Di Matteo nella finale della Champions League del 2012.

Hai già aggiunto Sky Sport ai tuoi contatti Whatsapp?

I più letti