Roma-Gent, Fonseca: "Fischi a Pellegrini? Ama questa maglia, va aiutato"

Europa League

L'allenatore giallorosso dopo la vittoria con il Gent: "È un momento difficile, era importante vincere per ritrovare fiducia. Fischi a Pellegrini? Ama la Roma, sente questa maglia e la responsabilità: dobbiamo aiutarlo, ha dato tanto a questa squadra"

GENT-ROMA LIVE

La Roma ritorna a vincere in Europa League, riscattando le tre sconfitte consecutive subite in campionato. Contro il Gent, nella gara d'andata dei sedicesimi di finale, decide la prima rete in giallorosso di Carles Perez: all'Olimpico finisce 1-0. Questo il commento di Fonseca: "La cosa più importante era vincere senza prendere gol, ma non abbiamo fatto una partita di qualità – ha dichiarato l'allenatore giallorosso a Sky Sport - Ma era fondamentale il risultato per ritrovare fiducia, è un momento difficile ma i calciatori hanno lottato e fatto di tutto per cambiare la situazione. Non è stato facile, il Gent è un avversario tosto ma è stato importante vincere. Dobbiamo rischiare meno in questo momento, quando non si ha fiducia per fare un determinato tipo di gioco non bisogna correre rischi perché la situazione è diversa rispetto a un mese fa. Fischi a Pellegrini? Penso che è molto importante per questa squadra. Non è un gran momento, ma dobbiamo aiutare un giovane che sente più di tutti questa maglia. Ho parlato con lui, se abbiamo un giocatore che ama la Roma quello è Pellegrini. Sente molto la responsabilità, dobbiamo aiutarlo a recuperare la fiducia. Ha fatto molto per questa società durante la stagione, non possiamo dimenticare quanto sia importante".

"Non sono chiuso a cambiare, ma ora non ce n'è bisogno"

Su un possibile cambio d'assetto, aggiunge: "Non sono chiuso a cambiare, l'ho fatto più volte. In questo momento non dobbiamo cambiare molto, dobbiamo provare a migliorare quello che la squadra sta facendo. È vero che ho pensato di cambiare anche durante la partita, ma la squadra è stata quasi sempre sicura difensivamente e non l'ho fatto. Nel momento in cui penserò che c'è bisogno di cambiare assetto, lo farò. Penso sempre che il miglior modo di difendere è mantenendo il possesso palla, ma c'è bisogno di fiducia e questo non è il momento giusto. Voglio tenere la palla per trovare soluzioni offensive, ma in questa partita mi sembra che la squadra l'abbia tenuta per non rischiare. Abbiamo giocato molto con Pau Lopez, invece dobbiamo andare più avanti. Il momento è così, la squadra non rischia e cerca giocate sicure. Carles Perez? Ha fatto una buona partita in un momento non semplice, ma ha avuto coraggio. Ha qualità, può giocare nella nostra squadra".

I più letti