Roma-Braga, Fonseca: "La qualificazione non è chiusa. Dobbiamo vincere e non gestire"

Europa League

L'allenatore della Roma Paulo Fonseca alla vigilia del ritorno dei sedicesimi di Europa League Roma-Braga: "La qualificazione non è chiusa. Dobbiamo avere l'ambizione di vincere la partita e non di gestirla. Sono tutti momenti decisivi, ma adesso non penso al Milan, penso solo all'Europa League. Dzeko o Mayoral? Lo vedrete domani". El Shaarawy pronto all'esordio da titolare: "Sarà una partita importante per me e per la squadra"

ROMA-BRAGA LIVE

Centrare la qualificazione agli ottavi di Europa League, costruita con il 2-0 dell’andata in Portogallo, evitando di pensare al Milan. Paulo Fonseca, alla vigilia del match contro il Braga, lancia El Shaarawy dal primo minuto e non considera già archiviato il turno: "El Shaarawy è pronto per giocare e aiutare la squadra. Per quanto riguarda la sfida di domani, per me la partita non è chiusa. Dobbiamo avere l’atteggiamento giusto per affrontare il Braga, una squadra forte di cui conosco la mentalità: arriverà a Roma per cambiare il risultato. Dobbiamo avere l’ambizione di vincere la partita e non gestirla".

Fonseca traccia poi la situazione su alcuni giocatori, a cominciare da Pastore: "E’ stato fermo a lungo. Sta recuperando piano piano la miglior condizione. Per me è stato importante averlo vicino alla squadra. Spinazzola sta bene e Cristante ha recuperato, giocherà". Mentre sulla scelta del centravanti, tra Dzeko e Borja Mayoral, Fonseca non anticipa nulla: "Dovrete aspettare domani". E in chiave Milan, aggiunge: “Smalling e Ibanez è difficile che recuperino, Kumbulla è più vicino al rientro”.

E proprio il Milan, avversaria sullo sfondo domenica in campionato, possibile gara chiave per proseguire la rincorsa Champions, non è al momento al centro dei pensieri dell’allenatore della Roma, focalizzato solo sul Braga: "Penso solo all’Europa League, non al Milan. Dobbiamo chiudere il discorso qualificazione. Poi penseremo al campionato".

El Shaarawy pronto all'esordio dal primo minuto

vedi anche

Riecco Zaniolo, al lavoro col pallone dopo 5 mesi

Lanciato tra i titolari domani dallo stesso Fonseca in conferenza stampa, Stephan El Shaarawy racconta così sensazioni e stato di forma: "La condizione sta migliorando. Ho fatto due spezzoni di partita perché il piano di gestione era quello di farmi arrivare a una condizione ottimale. Non gioco titolare da molto, dalla Nazionale, ma mi sento meglio fisicamente e domani sarà una partita importante, per la squadra e per me: potrò aumentare il minutaggio e la fiducia. A differenza degli altri anni, dove agivo più da esterno, il mister mi chiede di giocare più centralmente per andare a prendere palla in mezzo. E' un ruolo che svolgo senza problemi, l'importante è aiutare la squadra". Testa totalmente proiettata al Braga, per il Milan c'è tempo: "Sarebbe un grande errore pensare al Milan ora, domani c'è una gara fondamentale e  dobbiamo concentrarci per portare a casa la qualificazione. Il Milan sta facendo un'ottima stagione: è una squadra giovane e con personalità importanti come Ibra. Noi dobbiamo migliorare con le grandi. Speriamo di invertire questa tendenza". El Shaarawy, invece, non commenta le notizie di un possibile ritorno di Totti: "E' stato un onore e un privilegio giocare con lui, uno dei più forti nella storia del calcio italiano e mondiale, ma sono dinamiche societarie in cui non voglio entrare, abbiamo una partita importante domani, cerchiamo di pensare a quello".

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.