Ajax-Roma, Ten Hag: "Roma forte, ma abbiamo già eliminato la Juve in passato"

AJAX-ROMA

L'allenatore degli olandesi carica i suoi in vista della sfida ai giallorossi: "La Roma è una squadra forte e ha un allenatore fantastico, ma due anni fa abbiamo già eliminato la Juve e firmerei per potermi ripetere. Le assenze non mi preoccupano: abbiamo 16 o 17 giocatori buoni da poter schierare". Parole dolci sull'Italia: "Amo il vostro Paese e il modo in cui si vive il calcio"

AJAX-ROMA LIVE

Tanto rispetto, ma nessun timore. Alla vigilia del match di andata dei quarti di finale di Europa League tra il suo Ajax e la Roma, in programma alla Johan Cruijff Arena giovedì 8 aprile alle ore 21 (diretta su Sky Sport Uno e Sky Sport 252), l'allenatore dei Lancieri Erik Ten Hag ha parlato dello stato di forma della sua squadra e dell'ammirazione nei confronti del nostro Paese: "Mi piace molto l'Italia - ha detto a Sky Sport -, mi piace la cultura e mi piace la gente. Mi piace questo Paese e amo il modo in cui si vive il calcio. È una nazione splendida. La partita? Credo proprio che noi siamo in ottima forma. Siamo fiduciosi, la squadra è cresciuta ed è migliorata molto. Questo è motivo di soddisfazione per noi. Ma contro la Roma sarà difficile e dovremo essere veramente bravi per portare a casa un risultato positivo". Poi parole al miele per il collega sulla panchina giallorossa: "Fonseca è un allenatore fantastico - ha proseguito Ten Hag -, offensivo. Non vuole solamente vincere, ma vuole anche imporsi in un certo modo e questa cosa mi piace molto. Così come mi piace il suo modo di vedere il calcio e la voglia che ha di far divertire il pubblico".

"Le assenze non mi preoccupano, siamo pronti"

ROMA

Smalling e Mkhitaryan non recuperano: out con Ajax

Ten Hag ha poi ripercorso gli ultimi precedenti europei dell'Ajax contro le squadre italiane e si è augurato di poter ottenere lo stesso risultato raggiunto due stagioni fa in Champions League, quando i Lancieri fecero fuori la Juventus ai quarti di finale: "Quest'anno abbiamo giocato due volte contro l'Atalanta. A Bergamo abbiamo pareggiato 2-2, mentre al ritorno loro hanno giocato un calcio all'italiana. Poi due anni fa abbiamo eliminato la Juventus: firmerei per ottenere lo stesso risultato con la Roma". Nessuna preoccupazione per le tante assenze: "Stekelenburg è ancora in dubbio, dobbiamo aspettare di capire come sta prima della partita. Non si tratta di un infortunio che lo terrà fuori a lungo, ma non so se potrà recuperare così in fretta per domani. Klaiber è diventato papà, poi Blind e Mazraoui non ci saranno. Ma in ogni caso sono tranquillo e non mi fascerò la testa, abbiamo 16 o 17 giocatori buoni da utilizzare. Abbiamo già vinto anche senza Onana o Haller, lo stesso vale anche per Blind". Chi sarà della partita è il difensore classe 2001 Jurrien Timber, che si troverà di fronte Edin Dzeko: "Affrontarlo sarà speciale - ha detto il giovane prodotto del vivaio dell'Ajax -, da bambino lo seguivo sempre quando era al Manchester City".