Belgio, nove gol al San Marino e qualificazione: Lukaku è da record

Europei

L'attaccante dell'Inter, autore di una doppietta nel 9-0 al San Marino, è il primo della storia dei Diavoli Rossi a superare quota 50 gol. Con questa vittoria, inoltre, il Belgio è qualificato alla fase a gironi di Euro 2020

ITALIA-GRECIA LIVE

QUALIFICAZIONI EURO 2020, I RISULTATI DELLA 7^ GIORNATA

DAZN1 SUL CANALE 209 DI SKY: LA GUIDA

Lukaku ha ritrovato il sorriso in Nazionale. Dopo aver saltato per infortunio la trasferta di Barcellona e dopo non essere riuscito a lasciare il segno nel big match perso contro la Juventus, l'attaccante dell'Inter è tornato ad esultare con la maglia del Belgio. Dall'altra parte il San Marino, non di certo un avversario temibile come i primi due ma comunque la gioia del gol rimane sempre la stessa. O meglio, dei gol. Perché il belga ne ha segnati due nel primo tempo, il numero 50 e 51 della sua carriera con i Diavoli Rossi, confermando così la media strepitosa che lo contraddistingue quando rappresenta il proprio paese. Lukaku, infatti, aveva segnato quattro reti negli ultimi tre match a cui aveva preso parte. Tre alla Scozia e uno al Kazakistan prima dello show contro San Marino. Lukaku è diventato così il primo giocatore del Belgio a superare quota 50 gol. E ci ha messo davvero poco, solo 83 partite. Impressionante.

Promessa mantenuta

Goleador, senza dubbio. Anche un po' indovino. Lukaku si è portato fortuna da solo, come dimostra il video che la Federazione belga aveva postato nella giornata di mercoledì: "Come tutti sanno ho realizzato 49 gol con la Nazionale - spiegava l'attaccante nerazzurro - per il mio 50esimo regalerò 5000 biglietti a Kom op Tegen Kanker e Diabetes Liga, due organizzazioni che mi stanno a cuore perché ho perso molte persone care per colpa del cancro e un’altra persona importante della mia vita soffre di diabete. Regalerò altri biglietti anche anche al ‘Belgian Fan Club 1895’ perché ci supportano dall’inizio. Questo per me di ringraziare queste persone per tutto il supporto che mi hanno dato negli ultimi 9 anni in Nazionale". I gol sono arrivati, per i biglietti sarà solo questione di tempo.

La partita

Per quanto riguarda la partita, non c'è stata storia. Il Belgio, avanti per 6-0 già nel primo tempo, ha chiuso la pratica già dopo solo 35' di gioco. Ad aprire le marcature ci ha pensato Lukaku appunto, poi Chadli e l'autogol di Brolli. Il 4-0 è un capolavoro dell'attaccante dell'Inter, bravo a spazzare via la marcatura del suo avversario con un doppio passo per poi concludere la sua azione personale con un destro a giro dal limite, che non ha lasciato scampo al portiere avversario. La squadra di Martinez ha poi dilagato nella ripresa, arrivando a segnare in totale nove gol. Lukaku è stato sostituito al 75' da Benteke. Da segnalare la presenza in campo dal 1' anche di altri due "italiani", ovvero Castagne - alla sua sesta presenza - e Mertens, presente nel tridente completato da Hazard. Con questa vittoria il Belgio è matematicamente qualificato alla fase a gironi di Euro 2020.

I più letti