Europei, Rummenigge: "L'Uefa valuta l'ipotesi della sede unica"

Europei
©Ansa

Secondo quanto rivelato dal presidente del Bayern Monaco Rummenigge, nel corso di un'intervista al quotidiano bavarese Münchner Merkur, la Uefa potrebbe far svolgere gli Europei in un unico Paese, e non in 12 nazioni come previsto inizialmente. La decisione definitiva entro il 5 marzo

Regna ancora l’incertezza attorno ai prossimi Europei di calcio, in programma inizialmente nel 2020 e rinviati di un anno a causa della pandemia. Adesso, la Uefa potrebbe valutare l’ipotesi di farli giocare in un unico Paese, e non più in 12 nazioni come previsto per quello che doveva essere un torneo “itinerante”.

 

A svelarlo il presidente del Bayern Monaco, Karl-Heinz Rummenigge, in un'intervista al quotidiano bavarese Münchner Merkur: “Non si può dimenticare che l’idea di questa edizione speciale del torneo viene da quando non c’era il coronavirus”, ha detto. "So che il presidente della Uefa, Aleksander Ceferin si sta chiedendo se non sia il caso, visto che la pandemia è ancora in atto, di far svolgere gli Europei in una sola nazione con un protocollo sanitario molto rigido".

 

Secondo l’Equipe, l’Uefa prenderà una decisione definitiva entro il 5 marzo (l’Europeo è in programma dall’11 giungo all’11 luglio 2021): “Non sarà facile, ma Aleksander Ceferin e la Uefa prenderà la decisione giusta con grande attenzione e considerazione”, ha concluso Rummenigge.

Arriva sempre primo

Ricevi live da SkySport le breaking news sui principali eventi sportivi. Per accettare le notifiche devi dare il consenso nel successivo popup.

Ricevi le notifiche

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.